Tu sei qui

MotoGP, Rossi: a Jerez per il riscatto

Lorenzo: "Meno penalizzati che ad Austin, ma il campionato è lungo"

La MotoGP si prepara a mettere in scena il terzo round della stagione sul circuito di Jerez ed il team ufficiale Yamaha è pronto a sbarcare sul circuito andaluso in cerca di riscatto dopo la doppietta Honda in Texas. La pista potrebbe essere quella giusta. Nei test pre-stagione sia Valentino Rossi che Jorge Lorenzo erano andati forte, ed il miglior tempo era addirittura stato appannaggio di Cal Crutchlow sulla M1 "clienti" del team Tech3.

"Jerez sarà una gara molto importante – ha dichiarato Valentino Rossi, che con il sesto posto in Texas ha subito una piccola battuta di arresto dopo il podio nel debutto in Qatar – Spero e credo di poter essere molto veloce, come era già successo nei test. Dobbiamo lavorare al meglio e puntare al podio. Ci restano cose da migliorare per quanto riguarda il setup della M1, ma abbiamo qualche idea".

Il "Dottore", tra l'altro, si tratterrà a Jerez dopo il GP insieme al resto degli avversari per una giornata di test.

"Il lunedì dopo la gara avremo occasione di provare alcune cose. Jerez, Le Mans e Mugello sono piste favorevoli a me ed alla Yamaha, quindi credo che saremo a posto".

È ottimista anche il compagno di squadra Jorge Lorenzo, in testa alla classifica iridata a pari punti con Marc Marquez (41).

"Jerez è una bella pista ed ha un sapore particolare per i piloti spagnoli dal momento che il pubblico è sempre numeroso – ha detto "Porfuera"Dobbiamo restare calmi e pensare al campionato, che è ancora lungo. Normalmente Jerez è favorevole alla Yamaha, ma non si sa mai quando il livello è così alto. È più corta di Austin, soprattutto per quanto riguarda il rettilineo, quindi saremo meno penalizzati. Le curve scorrevoli rappresentano un altro punto a nostro favore. Saremo sicuramente competitivi".

Dello stesso avviso il team director Massimo Meregalli, che ha "grandi aspettative. I test sono andati bene e possiamo partire con un buon assetto di base. Entrambi i piloti sono stati veloci e costanti, e siamo fiduciosi di poter ottenere un buon risultato. I test post-gara saranno molto importanti per provare gli aggiornamenti".


Articoli che potrebbero interessarti