Tu sei qui

SBK WUP: Sykes 1º ma grande equilibrio

Assen: dieci piloti in un secondo. Risalgono le BMW. Melandri 5º davanti a Giugliano

La Superbike ha sistemato gli ultimi dettagli ad Assen con la sessione mattutina di warm-up. Le temperature rimangono fredde (meno di dieci gradi sull'asfalto), mentre dovrebbero alzarsi leggermente nel prosieguo della giornata con la possibilità di mescolare ulteriormente i valori in campo durante le due gare in programma. Continua a comandare la classifica dei tempi Tom Sykes, che ha fermato il cronometro su 1'36.711.

A marcare stretto il britannico c'è Jonathan Rea (+ 0.137), ansioso di tornare sul podio su un circuito a lui favorevole (una vittoria qui lo scorso anno). I distacchi rimangono comunque contenuti, anticipando gare combattute.

Risalgono le BMW, con Chaz Davies (+ 0.256) in terza posizione dopo i problemi meccanici di ieri che lo hanno escluso immediatamente dalla Superpole ma autore di una caduta senza conseguenze che ne ha interrotto anzitempo il warm-up. Anche il suo compagno di squadra Marco Melandri ha rimediato parzialmente ai problemi di chattering accusati nei giorni precedenti, facendo registrare il quinto tempo con un distacco di 0.406. Tra i due piloti BMW si è inserito Baz su Kawasaki.

Leggermente più attardate le Aprilia con Giugliano (+ 0.427) sesto davanti Laverty, il più veloce ieri sulla RSV4 e partente dalla prima fila, e Guintoli. Chiudono la Top 10 Checa (+ 0.788) e Cluzel (+ 0.964).

La partenza di gara 1 è fissata per mezzogiorno, mentre gara 2 comincerà alle 15 e 30.

I tempi:

Articoli che potrebbero interessarti