Tu sei qui

SBK. Doppietta Kawa con Sykes e Baz

Seguono Davies e Rea. Solo 11° Melandri, meglio Checa (5°) e Giugliano (6°)

Più che tuta e guanti di pelle, ad Assen servirebbero giaccone invernale e sciarpa. Il meteo olandese è tutt’altro che clemente con i piloti della Superbike in pista per l’ultimo turno di libere. Il freddo non ha però fermato la cavalcata dei due alfieri della Kawasaki Tom Sykes e Loris Baz. Il primo è stato in testa per tutto il turno, il secondo gli si è affiancato nella seconda metà. Solo dettagli, le due ‘verdone’ si sono prese comunque i primi due posti, 1’36”649 il tempo del britannico, appena 94 millesimi peggio il francese.

Alle loro spalle c’è una BMW, quella del dominatore di Aragon Chaz Davies, a 0”215, visto che per trovare quella del compagno d squadra Melandri, alle prese con gravi problemi col posteriore, bisogna scendere fino a un deludente 11° posto e salire a più di un secondo di svantaggio. Ritornando nelle parti alte della classifica, Jonathan Rea con il suo quarto tempo è stato l’ultimo pilota a scendere sotto il muro del 1’37.

Non ce l’hanno fatta per poco Carlos Checa e Davide Giugliano, 5° e 6° con però l’identico crono al millesimo. I due si sono messi alle spalle le due Aprilia ufficiali, con Laverty (+ 0”440) davanti a Guintoli (+ 0”608). Ottimo nono tempo per Leon Camier che, nonostante un ginocchio malandato che ha rischiato di fargli saltare l’appuntamento olandese, ha fatto meglio del compagno di squadra Cluzel (12°).

Solo 13° Ayrton Badovini rallentato da un violento high side a metà turno. La sua Panigale ne è uscita fuori malconcia e c’è fermento nei suoi box per allestire la seconda moto in vista della Superpole. Gli altri italiani: 15° Clementi, 17° Sandi e 18° Iannuzzo.

LA CLASSIFICA


Articoli che potrebbero interessarti