Tu sei qui

Moto2: Gadea il sostituto di Luthi

Lo spagnolo sulla Suter per i test e i primi due GP, Tom rientrerà a maggio

Se ne faceva il nome da qualche giorno e adesso è arrivata la conferma ufficiale: sarà Sergio Gadea a sostituire Thomas Luthi sulla Suter del team Interwetten nelle prime due gare del mondiale Moto2. Il pilota svizzero in seguito alla caduta nei test di Valencia è dovuto prima sottoporsi a un operazione per sistemare il gomito destro e lunedì scorso è tornato di nuovo sotto i ferri per la spalla. Tom sarà fuori dai giochi fino a maggio e sulla sua moto salirà lo spagnolo nei GP di Qatar e Texas.

Sono felice do come è andata l’operazione – ha detto Luthianestesie, antidolorifici e ospedali adesso appartengono solo più al passato, guardo avanti e penso a recuperare. L’elevetico ha già iniziato la fisioterapia e il su obiettivo è tornare in pista per il GP di Jerez, il 5 maggio.

Gadea salirà sulla Suter già nei test di Jerez dal 18 al 21 marzo, l’ultima volta che guidò una Moto2 era il 2011, quando disputò una gara sulla Moriwaki del team Desguaces La Torre prima di infortunarsi a Motegi, in una stagione che aveva iniziato in 125. Lo scorso anno, invece, l’iberico debuttò in Superbike, sostituendo il Lascorz sulla Kawasaki nel round di Monza.

E’ una grande opportunità per me potere ritornare nel mondiale con una squadra così professionale e una moto così competitiva – le parole di Sergio Gadea Lo scorso anno mi sono tenuto in allenamento aspettando un’occasione come questa. La situazione in Spagna è dura ed è molto difficile trovare finanziatori. La Suter è la moto campione del mondo e i suoi risultati parlano per lei. Ma i miracoli in questo sport non esistono e anche se ho esperienza in Moto2 non posso aspettarmi di tornare subito ad alti livelli al mio ritorno. Però sono fiducioso, in passato ho ottenuto buoni risultati sia a Jerez che in Qatar e nei test cercherò di conoscere la moto il più possibile”.

A fare il punto della situazione il proprietario del team Daniel Epp: “siamo contenti che la seconda operazione di Tom sia andata bene e che il suo recupero sia veloce. Ma è realistico aspettarsi un tempo di riabilitazione di due mesi. Con tre vittorie e 18 podi in carriera, Sergio ha dimostrato di essere uno dei migliori piloti e merita un’altra possibilità. Con Gadea in squadra, Luthi potrà concentrarsi sul suo recupero senza pressione, ma naturalmente la sua moto sarà pronta non appena sarà guarito”.

Articoli che potrebbero interessarti