Ducati, Honda e Yamaha: avanti le 1000

Il futuro incalza: tutte le case pronte a scendere in pista con i prototipi 2012

Share


All'inizio della settimana Shuei Nakamoto ha fatto sapere che l'allarme 1000 è rientrato: la MotoGP di un litro di cilindrata destinata al mondiale 2012 è pronta per scendere in pista. Ovviamente non sul circuito di Motegi, il cui asfalto è danneggiato, ma probabilmente a Suzuka. La proveranno Akyoshi, Shinichi Itoh e, addirittura, forse il vecchio Tohru Ukawa, che sviluppo la cinque cilindri 1000 RC211V.

In pista, la prossima settimana, proprio a Jerez, salvo intoppi dell'ultima ora ci sarà anche la Ducati che Valentino Rossi guiderà probabilmente all'indomani del GP del Mugello. Il primo test lo farà il team manager Vittoriano Guareschi, il primo ad aver guidato anche il prototipo 1000 all'inizio della sua carriera. Parliamo di 1000, cilindrata piena, ma non è detto che tutti la utilizzino. Sulla Ducati, per esempio, sono state fatte ipotesi nel passato basandosi sul fatto che Filippo Preziosi non ha mai rivelato chiaramente le sue intenzioni. Chi lo ha fatto, invece, è stata la Yamaha, anch'essa pronta per i primi collaudi. Divertente, tenendo conto che la casa di Iwata debuttò in MotoGP, con Max Biaggi, con una moto non con cilindrata piena. Se è per questo era ancora a carburatori...

Share

Articoli che potrebbero interessarti