Tu sei qui

Ufficiale: Haslam è libero

Il team Alstare scioglie il contratto con l'inglese che correrà con la BMW nel 2011

Non avendo ricevuto alcuna risposta dalla Suzuki - sollecitata più volte dal team Alstare nelle ultime sei settimane - Francis e Patricia Batta proprietari della squadra belga hanno deciso d'accordo con Leon Haslam di rescindere l'accordo biennale che li legava.

Batta lo aveva già anticipato nelle dichiarazioni durante il week end di Imola - riportate anche da GPone.com - ed alla fine sportivamente ha lasciato libero Haslam che potrà così legarsi ufficialmente alla BMW.

L'inglese potrà provare la sua nuova moto nei test post gara a Magny Cours.

Polemico nel comunicato anche l'accenno al fatto che la Suzuki non abbia condiviso la decisione del team Alstare, il che aumenta l'incredulità verso il comportamento di un'Azienda come quella giapponese che non sembra aver dimostrato nessun rispetto verso la squadra belga e i risultati conseguiti in queste stagioni e soprattutto nelle prestazioni di Leon Haslam che fino alla gara di Imola era in lotta per la vittoria.

A proposito dell'inglese, nel comunicato ufficiale dl team il pilota ha dichiarato: "Quest'anno è stato incredibile, il mio migliore. Sono deluso di non poter realizzare il mio aspirazioni Mondiale Superbike con il Team Alstare, come abbiamo previsto un anno fa. Comunque, sono estremamente grato per  l'opportunità che mi hanno offerto nel 2010 e per avermi permesso di partire in questo modo cortese e signorile. "

In merito alla gara di ieri  Leon ha commentato "E' frustrante aver finito così perché speravo lottare fino a Magny-Cours ma queste sono le corse. Abbiamo sempre saputo che sarebbe stato un compito difficile perché il vantaggio di Max in termini di punti era grande, ma poiché c'era speranza, abbiamo continuato a combattere".

Entrando nella cronaca ha raccontato: "Avrei vinto la prima gara, se non avessi fatto un errore all'ultimo giro. Ero a caccia di Carlos e fiducioso di poterlo passare vincere. Ho staccato forte, ma ho perso l'anteriore. Non sono caduto, ma ha perso alcune posizioni. Ho visto che Max aveva solo finito 11 °, così almeno la lotta sarebbe potuta continuare e forse avrei potuto ottenere un podio e Max avrebbe fatto un'altra gara lontano dai primi.

In gara due ero a caccia di Tom Sykes. Lui era veloce sui rettilinei, ma mi rallentava in curva, così ho pensato di passarlo nella chicane finale. Ci ho provato, ma solo per finire sulla ghiaia. Sono rientrato, ho fatto passare troppe persone e ci ho messo un po' di tempo per tornare a regime. Stavo usando la stessa moto di Gara 1 perché non c'era motivo di cambiarla. Il motore era OK.  Ad un certo punto ho iniziato ad avere qualche problema, ma pensavo fossero le gomme e quando il motore si è rotto ho cercato di uscire dalla pista il prima possibile".

Haslam non nasconde poi la sua amarezza per questo epilogo: "Non avrei voluto che la lotta per il titolo finisse in questo modo, ma sapevo che questo fine settimana ci dovevo provare , e questo è quello che ho fatto.  Sono un po' amareggiato perché è il secondo fine settimana che non salgo sul podio. Proverò a fare di meglio a Magny-Cours, vincendo entrambe le gare! "

Articoli che potrebbero interessarti