Tu sei qui

Biaggi in difficoltà, vince Checa

Grande prova dello spagnolo che costringe Haslam ad un errore. Lanzi ottimo secondo

E' successo di tutto e di più in questa fantastica gara 1 che ha celebrato ancora una volta lo spettacolo della Superbike. Ci si aspettava Biaggi o Haslam ed invece è uscito fuori Carlos Checa, l'irriducibile spagnolo con la Ducati privata del team Althea Racing.

Biaggi è apparso subito in difficoltà e, pur avendo provato più volte a recuperare, ha rischiato molto, preferendo alla fine portare a casa cinque punti che gli consentono di essere sopra quota 50. Haslam, dal canto suo, poteva conquistare un meritatissimo secondo posto ma ha cercato la vittoria ed è incappato in un errore.

Grande protagonista della corsa è stato Lorenzo Lanzi in testa per alcuni giri, preferendo poi concludere con uno splendido podio davanti alla Ducati Xerox di Noriyuki Haga.

FORFAIT DI REA, SYKES UN FULMINE - Non partiva Jonathan Rea che con la doppia frattura alla spalla sinistra, rinunciava anche in seguito alla scivolata nel warm up.

Tom Sykes si avviava velocissimo seguito da Haslam, Smrz, Corser, Lanzi e Scassa. Biaggi era settimo. L'inglese allungava girando sotto l'1'50" ma era Lorenzo Lanzi con la Ducati DFX Racing  a sorprendere con tempi da record. Al terzo giro Max Biaggi prendeva una spaventosa imbarcata alla Villneuve, perdendo numerose posizioni e scendendo al 13° posto.

Corser era autore di un fuoripista quando era quarto.

Biaggi viaggiava circa un secondo più lento dei piloti di testa (Sykes e Haslam) ed era vittima al sesto giro di un fuoripista insieme a Luca Scassa, arrivati ambedue lunghi.

Ad un terzo di gara Sykes era in testa tallonato da vicino da Haslam e un incredibile Lanzi. Carlos Checa è quarto a due secondi, dopo aver scavalcato Smrz. Biaggi viaggiava in quattordicesima posizione ma riprende a girare come i primi.

All'ottavo giro Haslam arrivava lungo e tagliando la curva perdeva due posizioni, superato da Lanzi e Checa.  Usciva di scena Toseland per problemi alla sua Yamaha.

LANZI PASSA IN TESTA - Al nono Lanzi con una splendida staccata di forza alla variante bassa superava Sykes e passava in testa, mentre alle loro spalle Checa riduceva le distanze, guadagnando quasi un secondo.

Lanzi a metà gara aveva un vantaggio di nove decimi su Sykes che nel corso del dodicesimo giro veniva superato da Carlos Checa e veniva insidiato da vicino da Haslam. Biaggi saliva in undicesima posizione superando Xaus e Neukirchner ma Byrne che lo precedeva era ad oltre un secondo.

A sette giri dalla fine (14 giri su 21) Checa e Haslam erano alle spalle di Lanzi mentre Sykes mollava e scendeva in quarta posizione ad oltre tre secondi dall'italiano. Biaggi continuava a girare con i tempi dei primi e si avvicinava a Byrne che a sua volta superava un Crutchlow che aveva perso posizioni per un "dritto".

CHECA VA AL COMANDO - Checa passava in testa al 15° giro ma né Lanzi né Haslam mollavano, mentre Biaggi collezionava un altro brivido con una violenta imbarcata.

Negli ultimi giri Checa e Haslam allungavano nei confronti di Lanzi, mentre Haga viaggiava in quarta posizione a quasi tre secondi da primi.

L'inglese provava a passare lo spagnolo nel corso dell'ultimo giro grazie ad un'imperfetta uscita di Checa alla variante alta a non ci riusciva. Qualche curva dopo riprovava a passare in testa ma finiva sulla ghiaia perdendo tre posizioni!

Vinceva così Checa che precedeva Lorenzo Lanzi che respingeva il ritorno di Haga, che saliva sul podio. Haslam concludeva al quinto posto mentre Biaggi "chiudeva" all'undicesimo.

La classifica di campionato vedeva Biaggi sempre in testa con 52 punti di vantaggio su Haslam.

LA CLASSIFICA:

1 7 Checa C. (ESP) Ducati 1098R 38'27.631 (161,708 kph)

2 57 Lanzi L. (ITA) Ducati 1098R 1.171

3 41 Haga N. (JPN) Ducati 1098R 1.472

4 96 Smrz J. (CZE) Aprilia RSV4 Factory 6.691

5 91 Haslam L. (GBR) Suzuki GSX-R1000 9.584

6 66 Sykes T. (GBR) Kawasaki ZX 10R 10.979

7 84Fabrizio M. (ITA) Ducati 1098R 15.023

8 67 Byrne S. (GBR) Ducati 1098R 15.913

9 50 Guintoli S. (FRA) Suzuki GSX-R1000 17.025

10 35 Crutchlow C. (GBR) Yamaha YZF R1 20.795

11 3Biaggi M. (ITA) Aprilia RSV4 Factory 21.243

12 111 Xaus R. (ESP) BMW S1000 RR 25.860

13 99Scassa L. (ITA) Ducati 1098R 31.551

14 76 Neukirchner M. (GER) Honda CBR1000RR 31.689

15 11 Corser T. (AUS) BMW S1000 RR 44.349

16 90Sandi F. (ITA) Aprilia RSV4 1000 F. 58.693

17 5 Lowry I. (GBR) Kawasaki ZX 10R 1'10.388

18 15Baiocco M. (ITA) Kawasaki ZX 10R 1'13.648

19 33Lai F. (ITA) Honda CBR1000RR 1'15.939

 

Articoli che potrebbero interessarti