Tu sei qui

Carlos Lavado vince in 250 ad Assen

L'appuntamento con il Gotha del motociclismo è alla 200 Miglia di Imola

Il due volte campione del mondo veneuelano Carlos Lavado è stato uno dei principali protagonisti dell’evento che si è svolto sabato e domenica sul mitico tracciato olandese di Assen.

Insieme ad una vera e propria costellazione di grandi campioni di tutte le epoche, Carlos Lavado ha pilotato una Yamaha 250cc degli anni ’80, con la quale si è imposto il sabato nella classe della quarto di litro,festeggiando il podio in compagnia del quattro volte re della stessa classe, il britannico Phil Read, così come lo svizzero Luigi Tavieri.

Oltre a Lavado, leggende come Giacomo Agostini, Mario Lega, Carlo Ubbiali, Phil Read,Jim Redman, Freddie Spencer, Luigi Taveri, Hugh Anderson, Dieter Braun, Marco Lucchinelli, Kork Ballington, oltre agli altri, hanno fatto brillare gli occhi degli appassionati presenti all’appuntamento nel mitico scenario olandese, in un fine settimana nel quale la bassa temperatura e la pioggia sono state la costante, senza però riuscire a diluire l’entusiasmo dei piloti e dei presenti.

“E’ stato un week end molto divertente con tutti questi piloti, nonostante il freddo intenso e la pioggia che è caduta per quasi tutto il tempo - ha commentato Carlos Lavado – Sabato è stato bello perché nel pomeriggio è uscito un po’ di sole durante il nostro turno e abbiamo fatto una bella bagarre con Eric Saul e Steve Baker; Saul è il campione europeo di Classic Bike e la sua moto andava molto veloce, e Baker aveva la moto di Luca Cadalora del ’91, ci siamo alternati la testa della gara tra di noi, mi sono divertito molto. Domenica la pioggia e il freddo sono stati terribili, molti piloti sono caduti: ho poche scuse da inventare, mi sono stancato tanto in questa giornata cercando di non finire a terra. Sabato sera poi abbiamo fatto una cena magnifica offerta dagli organizzatori, non ho mai visto una tavola imbandita con tante squisitezze! Devo dire che in Olanda sono molto amato e ho cercato di ripagare dando tutto me stesso, qui ad Assen”.

Quando le condizioni meteorologiche sono state più benevole, Carlos Lavado ha colto l’occasione per esprimere il massimo sulla 250 cc due tempi appartenente al Yamaha Classic Team, diretta dal promotore dell’evento, Ferry Brouwer. Il venezuelano ha vinto un duello serrato con il francese Eric Saul, uno dei suoi rivali alla fine degli anni ’70 e inizi anni ‘80, attuale campione dell’International Classic Grand Prix che egli stesso ha creato, riservato alle moto due tempi, così come il canadese Steve Baker, campione mondiale della 750cc nel campionato 1977.

Oltre all’attività in circuito, i partecipanti e le oltre 300 macchine da corsa di tutte le epoche hanno fatto un giro nelle strade pittoresche nella provincia di Drente, nell’Olanda del Nord. L’evento, conosciuto come Centenario TT, è servito a commemorare gli 80 anni di competizioni sul tracciato. Tra due settimane, il 2 e 3 di ottobre, Carlos Lavado parteciperà ad un altro incontro del motociclismo classico, la prima edizione storica della 200 Miglia di Imola; il programma prevede la presenza dell’altro pilota venezuelano, Johnny Cecotto, tre volte vincitore negli anni ’70 della cosiddetta “Daytona d’Europa”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti