Tu sei qui

Pedrosa, 2°, accorcia le distanze

Lo spagnolo ha avuto problemi con il posteriore, ma non ha mancato il podio

Dani Pedrosa ha corso oggi il suo 160° gran premio e ha scalato il secondo gradino del podio, oltre che la classifica di altri 20 punti, accorciando le distanze con Jorge Lorenzo di altri 7 punti. Ora il distacco si è ridotto a 56.

Il 24enne è partito male dalla terza posizione in griglia e ha derapato all’uscita della prima curva, errore che gli è costato due posizioni. Pedrosa non si è perso d’animo e ha sfruttato al massimo il potente motore dlela sua RC212V facendo tre giri identici e passando prima Spies, poi Hayden e poi Lorenzo. Dani si è trovato quindi a un secondo e mezzo da Casey Stoner ed è riuscito a ridurre il gap a 9 decimi, ma quando si è reso conto che il ritmo dell’australiano era comunque molto elevato, ha preferito conservare ed accontentarsi di un secondo posto.

“Sono molto felice di questo secondo posto oggi – ha detto lo spagnolo – anche se naturalmente avrei preferito vincere davanti ai miei fans, qui in Spagna. Nella prima curva ho avuto una scivolata del posteriore che mi ha fatto perdere due posti, di conseguenza ho dovuto riguadagnare alcune posizioni per andare a prendere Casey. A quel punto lui era proprio davanti a me e il nostro passo gara era simile, cosi ho forzato in tutti i modi per andare a prenderlo e ridurre il gap. Però la gomma posteriore continuava a scivolare e non sono riuscito quindi a stare con lui. Così ho pensato: “Ok, questa è la mia posizione oggi”. La nostra moto oggi ha consumato di più le gomme rispetto alle altre, ad ogni modo il secondo posto non è male, il campionato è ancora aperto anche se sarà molto difficile raggiungere Lorenzo. Desidero ringraziare il mio Team che sta lavorando molto duramente, e mi piacerebbe mantenere questo ritmo perché recentemente siamo stati veloci in ogni gara. Non vedo l’ora che arrivi la gara di Motegi, in casa Honda!”

Articoli che potrebbero interessarti