Tu sei qui

CIV: Misano riapre i giochi

La pioggia ha rivoluzionato i pronostici nella Supersport e nelle Superstock

Alcune cadute sull'asfalto reso insidioso dalla pioggia caduta nella notte e in mattinata e la difficoltà nella scelta degli pneumatici hanno riaperto i giochi per alcuni titoli tricolori che renderanno interessantissime le gare del 17 ottobre al Mugello nell'ultima prova del CIV.

TRE PER IL TITOLO IN SUPERSPORT - La caduta di Ferruccio Lamborghini quando era in sesta posizione ha riaperto la lotta per il titolo della Supersport. La gara è stata dominata da Gianluca Vizziello (Honda) che vinto con cinque secondi di vantaggio - ma il suo margine era arrivato fino a nove - su Alessio Velini (Yamaha) al suo primo podio stagionale. Terzo posto per il siciliano Giuseppe Barone (Yamaha), tornato ai buoni livelli dei suoi esordi, che sale meritatamente per la prima volta sul podio. Una scivolata nelle primissime battute quando era primo ha escluso Migliorati (Kawasaki) dalla lotta per la vittoria ma il bresciano è ripartito rendendosi autore di una furiosa rimonta che lo ha portato al settimo posto davanti ad un guardingo Roberto Tamburini. Solo tredicesimo il poleman Ilario Dionisi (Honda).

La gara del Mugello assegnerà, quindi, il titolo 2010 e se lo contenderanno in tre: Vizziello (89 punti), Lamborghini (88) e Tamburini (86) mentre l'aritmetica non esclude nemmeno Migliorati (78) e Dionisi (73).

DOMINIO DI ZANETTI NELLA SUPERSTOCK 600 - Aveva un altro passo oggi Lorenzo Zanetti (Yamaha) che ha vinto con larghissimo margine la penultima prova del campionato, nella quale Fabio Massei (Yamaha) è apparso in difficoltà tanto da concludere soltanto in ottava posizione. Alle spalle del pilota del TNT Racing troviamo Davide Fanelli (Honda) vincitore della gara dello scorso luglio e che si sta rivelando uno dei più forti piloti della nuova generazione. Terza posizione per il ravennate Pietro Maglioni (Yamaha) che ha preceduto Lorenzetti, Nico Morelli - autore di una fantastica rimonta a suon di giri veloci - e Dino Lombardi.

Fabio Massei continua a guidare il campionato ma il suo vantaggio nei confronti di Zanetti è sceso a 19 punti (124 punti contro 105), mentre in terza posizione sale Davide Fanelli (79) che ha scavalcato Lombardi (71).

VINCE COLUCCI, GOI VERSO IL TITOLO IN SUPERSTOCK - Si è rifatto contro la la sfortuna che lo aveva colpito nell'ultima gara disputata proprio a Misano in luglio, Domenico Colucci (Ducati). Il pilota di Matera ha guidato per tutta la corsa precedendo la coppia Luca Verdini (Honda) e Ivan Goi (Aprilia), in lizza per il titolo. Alla fine le posizioni d'onore sono andate ad Andrea Boscoscuro (Honda) e Danilo Dell'Omo (Suzuki) che, nel finale, hanno superato Goi, mentre Verdini è caduto all'ultimo giro e, dopo aver ripreso, è finito 13° raccogliendo comunque tre punti.

In questa classe la classifica vede Goi con 100 punti davanti a Verdini con 85, mentre fuori dalla lotta per il titolo ci sono Dell'Omo (69), l'infortunato Bussolotti (68) e Colucci (62).

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti