Tu sei qui

Lorenzo: un (2°) posto in prima fila

Lo spagnolo:" Valentino mi vuole aiutare? Sono stupito, ma contento"

Non c’è pace per il leader del mondiale, sul quale si è cantata vittoria già da un pezzo. Prima viene preso di soppiatto da un famelico Pedrosa che, quasi di punto in bianco, lancia i componenti della sua navicella spaziale e decolla, dando propulsione gara dopo gara. Poi è il turno di Stoner, e della sua Ducati senza pietà.

Lorenzo, che da oggi per questa gara indosserà il casco di Shoya Tomizawa, domani partirà dalla seconda seconda casella della griglia, un posto in prima fila conquistato con un bigliettone da 1’49”251. Prosegue quindi ad Aragon  la saga delle qualifiche in prima fila per il maiorchino, che ha saputo adattarsi presto alle curve sinuose del nuovo tracciato spagnolo.

"Sto guidando bene – ci ha raccontato - e sono felice per come sono riuscito a migliorare ad ogni turno il mio stile su questo tracciato nuovo. Curva dopo curva, ho iniziato a capire sempre meglio il circuito e questo mi ha aiutato ad essere più veloce. Perdiamo tempo sul rettilineo e in uscita di curva, di conseguenza dobbiamo essere ancora più forti nelle altre parti, se vogliamo essere competitivi. Non ci possiamo fare nulla, quindi è fondamentale che io sappia come guidare senza errori nelle altre parti del tracciato. Penso che domani possa venire fuori una gara eccitante sia per noi che per i nostri fans, ma sono certo che mi aspetta una grande lotta. Farò del mio meglio, come sempre, per guadagnarmi il podio".

Valentino ha detto che ti darebbe volentieri una mano…

“La cosa mi stupisce molto ma ne sono felice, se l’ha detto, lo farà. Spero proprio che a Motegi ci diano un motore nuovo perchè abbiamo bisogno di accelerazione  per colmare il gap con la Honda… così la situazione è preoccupante. Dobbiamo risolvere il problema adesso, sennò l’anno prossimo sarà dura iniziare la stagione con una differenza di motore simile”.

Questo significa che quindi hai deciso di restare in Yamaha? Firmerai in questi giorni?

“Sì, è da tanto che se ne parla. Non sarà una cosa che si risolve tra oggi e domani ma la firma arriverà presto. Anche perchè - ha detto ridendo – non mi restano altre possibilità, tutti i posti sono già stati presi e dovrei cercarmi un posto in Superbike o in qualche altro campionato”.

 

Articoli che potrebbero interessarti