Tu sei qui

CIV: Sale la febbre della Moto2

Già presentate due moto italiane per la nuova classe. Con qualche dubbio...

CIV: Sale la febbre della Moto2

Nella tradizionale riunione con i team, la Federazione Motociclistica Italiana ha comunicato l'introduzione nel CIV dal 2011 della Moto2 che correrà insieme alla Supersport (che sicuramente subirà un contraccolpo di partecipazioni), ma con classifiche separate.

Nella mattinata il team Grillini - sempre molto attivo - ha annunciato che nella prossima stagione correrà nella nuova categoria con il giovane Nicolas Stizza. Dopo l'esperienza di quest'anno nel CEV, dove ha partecipato con Gianluca Nannelli - classificandosi ai margini della top ten, salvo un sesto posto a Jerez - il team Grillini porterà in pista una moto dotata di sospensioni Matris, freni Brembo, frizione Suter e scarico Arrow.

Nel pomeriggio anche il team Quarantaquattro Racing ha annunciato l'inizio di una collaborazione con la Tecstra by Motorace che sta sviluppando una nuova moto che dovrebbe esordire nella prossima stagione.

Annunciato anche il nuovo regolamento che prevede la proibizione di mezzi derivati dalla serie - speriamo con regole ben definite, viste le polemiche della MotoGP 1000 - tutti dotati di motore Honda in configurazione Superstock 600. Previsto anche il monogomma (marca da definire) che potrebbe creare un problema di coabitazione con la Supersport, a meno che anche per questa classe non sia previsto il pneumatico unico.

Rimane il dubbio della scelta della nuova categoria - forse nel quadro degli accordi della FMI con la Dorna per il Team Italia mondiale - che in Spagna non sta decollando (i partecipanti sono passati dai 33 delle prime gare ai 22 dell'ultima) e che in Germania è stata scartata dall'IDM che ha preferito rimanere con la Supersport, a giudizio di tecnici e piloti tedeschi meno costosa.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti