Tu sei qui

CIV: In palio alcuni titoli a Misano

Almeno due i tricolori che potrebbero arrivare in anticipo

La pioggia caduta nel primo pomeriggio ha rovinato i programmi a molti piloti che avevano rinviato alla seconda sessione la ricerca dei tempi per la griglia.

Il temporale ha, quindi, mantenuto come validi i crono realizzati in mattinata, costringendo qualcuno dei candidati al titolo ad una rincorsa.

Infatti, questa sesta prova del CIV in programma sul circuito di Misano potrebbe essere determinante per la conquista dei caschi tricolori.

MASSEI RAGIONIERE - L'unico che partirà con un buon margine è il romano Fabio Massei con la Yamaha del team Piellemoto che non solo guida la classifica del tricolore nella Superstock 600 con 36 punti di vantaggio su Lorenzo Zanetti (oggi quarto tempo) ma partirà dalla pole position.

A fianco di Massei si muoveranno, oltre a Zanetti,  anche Tommaso Lorenzetti e Bernardino Lombardi, mentre il vincitore dell'ultima gara disputata proprio a Misano in luglio, Davide Fanelli è solo nono e partirà dalla terza fila con la prima della Honda.

LO STRANIERO DELLA 125 GP - Altro pilota con un buon margine è il ceco Miroslav Popov - vincitore delle ultime tre prove - che guida la classifica con 24 punti di vantaggio su Pontone. Oggi Popov ha realizzato il secondo tempo alle spalle di Alessandro Tonucci (Junior GP Racing Dream), mentre partiranno dalla prima fila anche Niccolò Antonelli e Pontone, tutti con le Aprilia.

LOTTA IN FAMIGLIA NELLA SBK - Alessandro Polita, pilota del Barni team e leader del campionato con 101 punti, dovrà vedersela dai suoi compagni di squadra Stefano Cruciani (85) e Luca Conforti (77). Nelle prove odierne Polita - che sta provando a tornare nel Mondiale Superbike nella prossima stagione - ha stabilito la pole position precedendo Federico Sandi, vincitore della gara precedente con l'Aprilia RSV 4 Factory del team Gabrielli, di poco più di tre decimi.

Il sempre più positivo Danilo Petrucci (Kawasaki) ha il terzo tempo davanti a Luca Conforti e Stefano Cruciani.

DUELLO IN SUPERSPORT - La pole position è stata opera di Ilario Dionisi, vincitore della prima prova disputatasi a Vallelunga, precedendo Mirko Giansanti - ex pilota del mondiale 125 GP - che, in sella alla Triumph, ha avuto la meglio su Roberto Tamburini - vincitore della gara disputata in luglio - e Alessio Velini. Il leader della classifica Ferruccio Lamborghini, non ha fatto meglio dell'ottavo tempo e si muoverà dalla seconda fila. L'erede della famosa dinastia ha dieci punti di vantaggio su Tamburini e diciotto su Dionisi.

UNA DUCATI IN POLE NELLA STK - Domenico Colucci, sfortunato progratonista della gara di luglio (ruppe il motore) ha stabilito la pole position nella Superstock 1000 precedendo di sette decimi il leader provvisorio del campionato Ivan Goi, mentre il secondo classificato (a cinque punti), Luca Verdini ha il quinto tempo e si muoverà dalla seconda linea. La prima è completata dalla BMW S 1000 RR del toscano Lorenzo Alfonsi, un veterano della categoria che potrebbe candidarsi alla vittoria, e dalla Honda di Michele Magnoni. Indietro il vincitore dell'ultima gara disputata, Matteo Baiocco (Kawasaki), solo undicesimo.

Domani le gare prenderanno il via alle 14 e saranno trasmesse in diretta da Sportitalia e Nuvolari.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti