Tu sei qui

Capirossi:le qualifiche viste da casa

Loris per la seconda volta nella carriera non è nel paddock con la tuta addosso

Loris Capirossi ha guardato le qualifiche dalla sua casa a Montecarlo, con il mignolo della mano destra nella quale il luned¡ successivo alla gara di Misano gli hanno ricostruitoi l’osso e il tendine. Non perdeva una gara dalla volta in cui mancò il GP di Donington Park – sostituito da Ben Spies – nel 2008.

“Le mie condizioni sono abbastanza buone – ha detto Loris – il dito sta recuperando, lunedi mattina tornero a San Marino dal primario che mi ha operato e devo dire che e triste guardare le prove da casa pero purtroppo  non si poteva fare diversamente, non si poteva fare meglio per le prossime gare”.

Qual e il tuo parere su queste qualifiche, viste con l’occhio di un campione?

“Devo dire che le ho seguite da vicino e ho visto uno Stoner supercompetitivo e costantemente veloce. Lorenzo alla fine è riuscito a riscattare un ottimo tempo e peccato che Pedrosa abbia  fatto quel piccolo sbaglio all’ultimo giro, avrebbe potuto essere forse anche davanti a Stoner. E stata una bella qualifica, vedremo domani cosa succederà:  i piloti davanti sono tutti veloci".

Secondo te perche Valentino, settimo, e andato piano tutto il week end?

“E' difficile sapere quello che sta succedendo. Certo che e una pista nuova e piena di cambi di direzione e di pendenza e con la spalla che gli fa male probabilmente qui fatica più del solito”.

Ti ha colpito il recupero di Randy De Puniet, che partira sesto?

“Lui ha fatto una splendida qualifica con un paio di giri molto veloci che l’hanno portato in seconda fila, credo che sia una bella cosa visto che si deve ancora mettere a posto per lo scorso anno”.

Chi potrebbe vincere la gara di domani?

“Da quello che ho visto se la giocano Stoner e Pedrosa, con Lorenzo vicino”.

Stoner oggi  ha derapato tanto. In una pista con tanto grip pensi che possa penalizzare uno stile del genere?

“No, assolutamente. Penso che quando uno riesce a mettere a punto bene la moto derapare ti può aiutare sia in ingresso che in uscita di curva, quindi quando le gomme perdono la forza iniziale poi, sei solo avvantaggiato”.

L’appuntamento con Loris è per domani per un suo commento sulla gara.


Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti