Tu sei qui

125 flamenco: sempre spagnoli

Gocce di pioggia non scalfiscono il dominio iberico nella ottavo di litro

I piloti spagnoli hanno vinto tutte le gare finora disputa in 125, stagione 2010, e tengono saldamente in pugno la categoria. Non è strano che anche qui alle porte di Alcaniz l'onore della prima stoccata sia loro, con Terol ed Espargarò a precedere Smith.

E' caduta la prima pioggia, su Aragon: a trenta minuti dal termine della sessione di libere, classe 125, i commissari hanno esposto bianca con croce di Sant'Andrea tracciata in rosso: attenzione!

Quasi tutti i piloti sono rientrati, per soppesare la situazione e decidere il da farsi. Il tabellone delineato a quel momento diceva: Terol, Smith, Espargaro nell'ordine. Plausibile, considerati i rapporti di forza messi in mostra finora nella quarto di litro. Mancava solo Marquez, insolitamente attardato.

Popo dopo, caduta di Alejandro Pardo, che ha sostituito Savadori da Matteoni. Nessun danno.

Sturla Fagerhaug, che corre per i colori dell'AirAsia, è sceso in pista con un febbrone perfettamente in linea con il clima autunnale che avvolge Aragon: ieri notte, nel circondario, la colonnina di mercurio è scesa a valori insoliti, e forse anche per questo qualche pilota ha bussato alla porta della clinica mobile con la gola in fiamme.

Cognomi: si rischia di fare confusione. In pista due Rodriguez: Pedro per Ongetta (sostituisce Masbou) e Josep come wild card schierata da Hune racing.

 

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti