Tu sei qui

Aperta inchiesta sul dramma di Misano

Il procuratore della Repubblica indagherà sull'incidente del GP di S. Marino

Il procuratore della Repubblica di Rimini, Paolo Giovagnoli, che ha aperto un fascicolo d'inchiesta sulla morte del pilota giapponese Tomizawa ieri durante la gara di Moto2 del Gran Premio di San Marino, sta valutando quale ipotesi di reato formulare a carico di ignoti anche se appare probabile si tratterà di omicidio colposo, riferisce l'Ansa.

Il magistrato, dopo l'ispezione esterna del corpo del giovanissimo centauro, eseguita lunedì, disporrà a breve l'autopsia: a quanto si è appreso si vuole accertare innanzitutto se abbia avuto conseguenze sul decesso del pilota la sua caduta dalla lettiga dei soccorritori, avvenuta proprio perché uno di loro era inciampato nella ghiaia a bordo pista. Inoltre, attraverso i filmati della gara e le testimonianze dei soccorritori e dei responsabili del circuito e della Dorna che organizza il moto mondiale, si cercherà di appurare se i soccorsi sono stati tempestivi e adeguati nei mezzi in dotazione e negli equipaggiamenti utilizzati. Sul circuito c'è stata anche l'ispezione della Polizia stradale di Rimini, come del resto avviene in ogni caso in cui ci sia un morto in un incidente stradale.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti