Tu sei qui

Moto2: Vince Elias, ma che rimonte!

Elias vince e batte l'influenza, ma i protagonisti sono Iannone e Corsi

Toni Elias ce l'ha fatta di nuovo e stavolta oltre a battere Julian Simon e un bravissimo Scott Redding, l'iberico ha sconfitto anche la febbre e i dolori al piede.

La gara della Moto2, effettuata in due tempi per la bandiera rossa esposta dopo i due incidenti del primo giro che avevano coinvolto una decina di moto, ha visto scattare subito in testa il pilota di Gresini, con alle spalle un arrembante Julian Simon.

Da dietro, nel frattempo, Iannone e Corsi avevano da lavorare un bel po' per risalire la classifica dato che si ritrovavano a partire molto indietro. Iannone scattava dalla 26esima posizione, mentre Corsi addirittura dall'ultimo posto, la 39esima piazzola, per essere uscito dalla pit lane in ritardo.

Mentre davanti Elias aveva da combattere "solo" con tre piloti, i nostri due ragazzi si facevano strada tra una selva di colleghi, scansando anche qualche scivolata.

Alla fine per Iannone e Corsi un quarto e quinto posto, che valgono un 30 e lode a testa, se non altro per aver ravvivato una gara altrimenti non troppo divertente. Oltre alla grande prestazione, infine, c'è da sottolineare il fatto che sia Iannone che Elias correvano con forti contusioni al piede sinistro e nel caso dell'abruzzese anche con un forte dolore al polso sinistro.

Dopo la gara di oggi, Elias è sempre più leader del mondiale con 186 punti, mentre alle sue spalle c'è sempre Andrea Iannone con 119 punti, mentre Corsi quinto con 84 punti.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti