Tu sei qui

Yamaha: pronta la squadra anti-Rossi

La nuova coppia Lorenzo-Spies sarà annunciata nel GP di Indianapolis

La Yamaha, in vista del Gran Premio di Indianapolis, è al lavoro per poter annunciare la squadra che nel 2011 si opporrà a quella schierata dalla Ducati, Rossi-Hayden ed a quella della Honda, Stoner-Pedrosa. Stiamo parlando, ovviamente, della nuova coppia Lorenzo-Spies.

Mentre per il secondo non ci sono problemi, visto che Ben ha già un contratto biennale che scadrà a fine 2011, siamo agli ultimi dettagli per quanto riguarda Lorenzo che è in procinto di firmare un biennale da 10 milioni di Euro, un ingaggio solo di poco inferiore ai 13 che incasserà Rossi con il suo passaggio alla Ducati.

A far più che raddoppiare il salario di Jorge è la spinta di quello che dovrebbe essere il nuovo sponsor della casa di Iwata, Telefonica, che rientra nel motociclismo dopo averlo abbandonato nel 2005 in seguito alla "sgarbo" della Honda che rifiutò di affidargli Dani Pedrosa, da loro supportato fin dagli inizi della carriera, dopo l'approdo dello spagnolo in HRC, cosa che significò il passaggio allo sponsor Repsol.

Con il ritorno Telefonica si è così, in un colpo solo, assicurato il quasi campione del mondo della categoria, abbracciando la grande rivale della Honda, la Yamaha. Una bella vendetta, non c'è che dire.

L'annuncio della nuova formazione sarà ufficializzato ad Indianapolis. E' una formalità, anche se importante, visto che già nei test di Brno a Spies è stato affidato il prototipo della M1 2011 ed è possibile anche che Ben nella pista di casa possa provare il nuovo motore evoluzione che ha qualche cavallo in più della precedente versione.

La Yamaha, infatti, vuol migliorare la posizione in classifica del texano, che attualmente è 7° in campionato a soli 11 punti di distacco da Rossi, 5°.

La scalata di Spies è già iniziata a Brno, dove Elbowz ha battuto Valentino, classificandosi al quarto posto davanti all'italiano. Ad Indy sarà più difficile, pur senza dimenticare che nel famoso catino Ben nel 2008 sfruttò ottimamente una wildcard classificandosi 6° alla guida di una Suzuki.

 


Articoli che potrebbero interessarti