Tu sei qui

Yamaha: "Addio Rossi"

Ora è ufficiale, ecco la traduzione del comunicato della Casa giapponese

Ecco il comunicato diffuso dalla Yamaha sul passaggio di Valentino alla Ducati.

Yamaha Motor Co., Ltd. annuncia che il partenariato tra Valentino Rossi e la Yamaha si conclude alla fine della stagione, quando Valentino passerà alle nuove sfide.

Yamaha e Valentino hanno passato sette stagioni fantastiche nei gran premi, durante i quali hanno vinto quattro campionati del mondo MotoGP insieme.

Valentino ha giocato un ruolo enorme nella storia della Yamaha e lui rimarrà sempre una parte importante del patrimonio Yamaha.

Yamaha è molto grata per i contributi di Valentino per i suoi successi sportivi negli ultimi sette anni e per questo vorremmo augurargli il meglio nel proseguio della sua carriera nelle corse.

Yamaha impegnerà tutte le sue potenzialità nel garantire un fine di stagione fruttuoso e felice nelle gare che mancano alla fine del campionato.

Lin Jarvis, Managing Director di Yamaha Motor Racing, ha detto: "A nome della Yamaha Motor Group, vorrei esprimere la nostra sincera gratitudine per i sorprendenti sette anni che abbiamo trascorso insieme. Valentino si è unito alla Yamaha nel 2004 nel momento in cui da undici stagioni stavamo lottando nelle corse in pista senza una vittoria in campionato. La vittoria di Valentino nel suo primo GP con la Yamaha in Sud Africa nel 2004 è stato un momento incredibile ed è stata solo la prima di molte gare vinte, che hanno emozionato i fan della MotoGP e tifosi Yamaha in tutto il mondo. Le sue abilità insuperate come pilota e come sviluppatore gli hanno permesso di vincere quattro titoli mondiali MotoGP fino ad oggi con noi e ha contribuito a sviluppare la Yamaha YZR-M1, che è diventata 'la moto di riferimento' per la classe MotoGP.

"Ci sono state esperienze meravigliose, tante vittorie e siamo molto orgogliosi di essere stati in grado di fare la storia insieme. Pur con rammarico, accettiamo la decisione Valentino di cambiare, al tempo stesso rispettiamo pienamente la sua decisione di cercare una nuova sfida e noi gli auguriamo il meglio per il 2011 e oltre. Per le restanti otto gare del 2010, Valentino rimarrà un pilota ufficiale Yamaha. Come tale egli continuerà a beneficiare di tutto il nostro sostegno e ci auguriamo e ci aspettiamo di vedere qualche altra gara in più vinta con lui 'in blu' prima che la stagione sia finita!"

Articoli che potrebbero interessarti