Tu sei qui

125: Terol, rientro con vittoria

Lo spagnolo imprendibile sull'asfalto insidioso. Espargarò 2°. Marquez 7°

Al pronti via il più veloce a scattare, sull'asfalto bagnato, è stato Vazquez, seguito da Terol, Marquez, Espargarò, Smith e Folger. Prima del termine del primo giro, comunque, c'era già Terol al comando, capace di girare due secondi più velocemente degli avversari, mentre Webb finiva in terra rimanendo con la mano incastrata nella carenatura.

Quattro giri dopo il vantaggio di Terol, al rientro dopo l'incidente di Barcellona, era aumentato addirittura a dieci secondi. Alle sue spalle inseguivano Vazquez ed Espargarò, quindi Folger, Rabat e Marquez. Tutti fior di piloti che però, in questa giornata strana, beccavano oltre due secondi al giro da Nico, un fatto inusuale in 125, anche considerando le condizioni delle pista.

Con Terol al comando con un vantaggio in progressiva crescita, l'unica emozione era la caduta Vazquez, mentre si trovava alle spalle di Espargarò, al diciottessimo giro. Così il terzo posto andava a Rabat, mentre il leader del mondiale, Marquez, con la spalla fuori uso, non faceva meglio del settimo posto, dietro a Folger, il ceco Kornfeil e Bradley Smith, opaco nonostante la partenza dalla pole.

Il primo italiano al traguardo è la wildcard Tonucci, 18°.


 

 


 

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti