Tu sei qui

MotoGP, vacanze finite, tutti a Brno

Dai Caraibi di Lorenzo allo Yacht di Rossi, cento modi per rilassarsi

Termina a Ferragosto con il prossimo GP di Repubblica Ceca, la pausa estiva per i piloti del motomondiale che, mai come quest’anno, sono arrivati a ridosso delle vacanze lasciandosi alle spalle una frenetica successione di gare in calendario.

Siamo al giro di boa, nove gare su diciotto e un leader del mondiale, Jorge Lorenzo, con le idee molto chiare: 210 punti lo fanno svettare in cima alla classifica, 72 lunghezze dal secondo (Dani Pedrosa) e una valigia contenente sei vittorie e due secondi posti... Merce che scotta! Jorge si è concesso una vacanza con gli amici a Punta Cana (Santo Domingo) nella quale ha mantenuto vivi i contatti con i suoi tifosi su twitter e ha perfino piantato la sua bandiera in Terra Dominicana; è il gran forma, Porfuera, ma col tracciato di Brno ha un conto in sospeso: quello della scivolata al quinto giro lo scorso anno. Il diktat è quindi: “rimanere concentrati”.
E’ già rientrato dalle vacanze anche l’altro spagnolo, Dani Pedrosa (138 punti) che, sciacquata nelle acque del mare la ghiaia di Laguna Seca, si proietta a Brno determinato ad accorciare le distanze con Lorenzo, in un tracciato sul quale ha vinto in 125 nel 2003, in 250 nel 2005 e che dove, lo scorso anno, ha concluso al secondo posto.


Vacanze “proletarie” per Andrea Dovizioso (115 punti): quindici giorni al mare non lontano da Forlì con la sua famiglia e Sara, la sua bimba. L’obiettivo di Andrea è mantenere la terza posizione e non perdere il contatto con il compagno di squadra che lo precede di 23 punti su un tracciato dove ha racimolato secondi posti nel 2004 in 125 e nel 2006 e 2007 in 250.


Il canguro australiano Casey Stoner (103 punti), fresco di firma con la Honda HRC per la prossima stagione, dopo il GP di Laguna Seca è rimasto in California saltellando qua e là tra parchi nazionali e scogliere sul Pacifico, in compagnia naturalmente dell’inseparabile mogliettina Adriana. E’ senza ombra di dubbio un’altra stagione particolare questa, per l’australiano: sono soltanto 13 i punti che lo separano da Valentino Rossi che lo sta inseguendo con tutte le intenzioni di acciuffarlo e quindi... attento Casey! Kurri Kurri!


L’aveva detto, Valentino Rossi (90 punti), che avrebbe trascorso le vacanze a casa.
”Tavullia – dichiarava a Laguna Seca ironicamente il nove volte iridato – è uno di quei posti dove tutti si picchiano per venire a trascorrere le vacanze, è pieno di locali... un po’ come Palma di Maiorca!”.
Ogni riferimento al leader della classifica è puramente voluto.
Non sarà un’isola delle Baleari, ma non se l’è spassata male Valentino in compagnia della sua fidanzata Marwa Klebi e dei suoi amici, a bordo del suo bolide Titilla II (un Pershing 56 da 18 metri per 1300 hp e un totale di 2 milioni di euro) ormeggiato sull’esclusivo porticciolo della Baia di Vallugola, pochi passi a sud di Gabicce. Il 46 nazionale appare sempre più in forma, ha appeso le stampelle al chiodo e si schiererà sul tracciato di Brno (o “Brunò”, come lo pronunciano i piloti romagnoli) in configurazione di attacco. Nel 2009 Rossi vinse il GP di Repubblica Ceca a mani basse, dando un distacco di oltre 11 secondi al secondo, su un tracciato che da sempre gli strizza l’occhio.

I piloti della MotoGP si fermeranno lunedì a Brno per un giorno di test, giorno nel quale, tra l’altro, si ipotizza l’annuncio ufficiale del passaggio di Valentino Rossi alla Ducati.


Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti