Tu sei qui

News Prodotto, Biaggi-Aprilia: manca solo la firma

Il romano firmerà per due anni al suo ritorno dalla vacanza negli Stati Uniti

Riempire gli spazi. Far rimbalzare le notizie. Copiare. Internet è (ma non solo) anche questo. E' in buona compagnia, comunque, perché i giornali cartacei non sono diversi.

L'ultima conferma l'abbiamo avuta con la "notizia" della firma di Max Biaggi con l'Aprilia. Un fatto non da poco per chi ipotizzava con grandi voli pindarici un ritorno del pilota romano in MotoGP. Ma dove, con chi?

Purtroppo molto spesso  si scrive senza sapere, ma anche chi non fosse del tutto addentro alle realtà del mercato avrebbe dovuto rendersi conto che Biaggi di nuovo in MotoGP è un sogno ad occhi aperti, ma irrealizzabile. A meno, ovviamente, che Aprilia non decida un ritorno nel 2012 con i motori mille, il cui futuro, dopo l'ultima bordata di accuse e controaccuse fra Flammini ed Ezpeleta è ora avvolto in una cortina di fumo.

Dunque Max Biaggi rimarrà in Superbike, e con chi se non con l'Aprilia? Non con Ducati, che non l'ha voluto due stagioni fa (e Max non dimentica), non con Honda, non con Suzuki. E Yamaha? Ci pare di ricordare un rapporto non propriamente idilliaco con Lin Jarvis.

Ragazzi, non scherziamo. Biaggi-Aprilia è un matrimonio che "s'ha da fare", perché non esistono alternative serie per entrambe le controparti che hanno, stanno, giustamente tirando entrambe la corda. Lo scoglio più difficile da superare, l'accordo biennale, è ormai alle spalle e ieri Max Biaggi è partito per una vacanza nella sua casa di Malibù, negli Stati Uniti. Senza avere firmato. Lo farà, ma senza fretta, magari ad Imola. Se vi fate una botta di conti scoprirete anche perché.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti