Tu sei qui

News Prodotto, Dall'Igna: "Siamo stati corretti"

Il progettista della RSV4 furioso per il cambio delle regole

Il comunicato stampa della FIM è arrivato quasi come un fulmine a ciel sereno: dal 2012 la distribuzione ad ingranaggi montata sull'Aprilia RSV 4 Factory di Biaggi e Camier non potrà essere più utilizzata!

Si tratta di una clamorosa marcia indietro dopo che l'adozione di un kit che modificava la distribuzione era stato autorizzato dalla stessa Federazione Internazionale.

"Quando ho iniziato a progettare, insieme ai miei collaboratori, la RSV 4 - ci ha detto Gigi Dall'Igna - ho letto il regolamento in vigore in quel momento  e l'ho interpretato al meglio inserendo tutte le soluzioni che potessero rendere una moto stradale una moto da corsa: cambio estraibili, la distribuzione ad ingranaggi, ecc. Per  maggior scrupolo ho chiesto alla FIM alcuni chiarimenti e ho avuto conferma che potevo adottare quelle soluzioni".

A Noale, quindi, hanno lavorato con tranquillità, consapevoli di non aver chiesto deroghe: "L'Aprilia non ha mai chiesto modifiche! Abbiamo solo posto quesiti ai quali ci è stato risposto".

Nelle prime gare la Casa di Noale pur avendo il motore con la distribuzione ad ingraggi invece che a cinghia non l'ha utilizzato: "Per non toccare la suscettibilità degli altri concorrenti ho atteso ancora e quando a Portimao è arrivata la conferma della frase del regolamento, sono stato definitivamente tranquillo".

Ed invece ecco la correzione sia pure dalla prossima stagione: "Non riesco a capire perché hanno cambiato le regole. Forse qualcuno dei nostri concorrenti, ai quali da fastidio che in un solo anno e mezzo riusciamo a lottare per il titolo, ha battuto i pugni sul tavolo avendo la meglio su di noi che cerchiamo di rispettare tutti".

Nessuna preoccupazione, comunque, per il futuro: "Non sono preoccupato, perderemo al massimo due cavalli. E che la nostra moto sia competitiva a prescindere lo dimostra il fatto che quattro delle nove gare le abbiamo vinte utilizzando la catena. E' però un fatto di principio per la mancanza di rispetto verso chi ha agito secondo le regole".

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti