Tu sei qui

Stoner: già sotto il record a Laguna

AUDIO/ENG L'australiano è convinto di avere ancora margine per migliorare

Stoner: già sotto il record a Laguna

Da quando ha firmato con Honda, Casey Stoner appare leggermente più sereno. Sarà un caso...

Appare anche un po' più “equilibrato” in pista, d'altronde “veloce” lo è sempre stato quest'anno, salvo poi vanificare tanti sforzi suoi e del team finendo a volte sulla ghiaia. Veloce, anzi più veloce del record, ha staccato un crono di 1.21.699 che lo ha piazzato davanti ai 17 piloti in pista e ha raccolto lo stupore di tutti i suoi avversari, anche quello di Valentino Rossi, dalla sesta piazza.

“Ci sono tre curve molto impegnative ha detto il pilota Ducati - la 4-5-6 sulle quali faccio fatica, dobbiamo lavorare ancora. Per questo penso che abbiamo ancora del margine di miglioramento”.

Ad un certo punto Casey ha cambiato moto. Cosa c'era che non andava?

“Sì, ho cambiato moto perché c'era qualcosa che non quadrava nella telemetria.Le moto avevano assetti differenti ma sono stato veloce con entrambe, è solo un fatto di comfort usare l'una o l'altra”.

Riguardo alla questione gomme, quali ha utilizzato in questo primo turno di prove libere, l'australiano?

“Ho usato entrambe le gomme, dure e morbide. Con le dure mi sono trovato molto meglio, ma il tempo l'ho fatto con le morbide. Ripeto, possiamo migliorare ma bisogna andare per gradi, secondo me in passato ci sono state troppe scivolate nelle prove della mattina, domani faremo attenzione. Comunque è troppo presto per parlare della gara: oggi è venerdì”.

{mp3}10GP_LAGUNA/stonervenusa{/mp3}

Articoli che potrebbero interessarti