Tu sei qui

News Prodotto, Rossi: "Ho paura del Cavatappi"

AUDIO Non ci sono mezze misure per Valentino, l'obiettivo è il podio

Poco più di 50 giorni dalle lesioni del Mugello possono bastare a Valentino Rossi per poter pensare al podio. Il pilota della Yamaha, che ha sfiorato il terzo posto al Sachsenring, combattendo con l'australiano Casey Stoner, è arrivato in America carico; l'obiettivo è segnare un nuovo record.

Nessuno si immaginava Rossi in sella così presto, pochi se lo aspettavano competitivo in Germania, l'unico che non ha mai smesso di crederci è stato proprio lui, Valentino.

"La cosa più importante - ha detto Rossi - è vedere se andrà bene la gamba. La pista è tutta sinistra come il Sachsenring e questo va bene per me. L'unico punto dove posso avere dei problemi è la curva del "cavatappi" perchè è una sinistra/destra molto secca dove anche Mick Doohan quando rientrò dal suo incidente alla gamba aveva delle difficoltà. Qui ci sono anche molti avvallamenti e questo potrà affaticarmi, vedremo domani".

Domenica scorsa è andata bene, cosa ti aspetti da Laguna?

"Bisognerà vedere se riuscirò a fare bene come in Germania in verità punto a fare meglio, ma per salire sul podio bisognerà battere piloti che sono in forma come Stoner, Lorenzo e Pedrosa".

All'ultima curva del Sachsenring sei stato battuto da Stoner, è stato solo per il problema alla gamba?

"In una gara normale non avrei fatto errori, ma non stavo bene, quindi è andata così. Per quello che ci aspettavamo, per la gara che ho fatto va bene anche così".

In Germania il tuo ritmo era comunque molto veloce, sarebbe finita diversamente se non avessi trovato davanti a te Andrea Dovizioso?

"Dovi faceva la sua gara io ci ho messo 2 giri per superarlo, se non avessi perso tempo sarei stato subito con i primi. Ma la cosa importante è che dopo la Germania ho visto di essere pronto a fare una gara bene, e sono pronto alla battaglia".

La pista di Laguna Seca è una delle tue preferite, sarà una gara speciale?

"Questa è una pista speciale perchè nel 2008 ho fatto una gran gara, ma per il resto è come le altre".

Dopo il tuo infortunio i tuoi avversari hanno continuato a crescere con i punti in classifica, ti senti in lotta solo per la seconda parte del campionato?

"Non credo questo sia un mundialito e no mi sento escluso dalla lotta mondiale. Solo alla fine conta chi vince, e io voglio vedere quanti punti riuscirò a fare fino alla fine dell'anno. Questi due gran premi, quello di Laguna e quello di Brno, servono per capire a che livello sono. Qui vorrei partire dalla prima fila e salire sul podio, ma dovrò essere al 100%".

{mp3}10GP_Laguna/rossigiousa{/mp3}


Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti