Tu sei qui

News Prodotto, Lorenzo 1° Rossi 3°. Tra i due Stoner

Valentino velocissimo, Jorge super. Sale Stoner, scende Pedrosa

Botta e risposta. Rossi ha stuzzicato la compagnia con un giro velocissimo a poco dal termine, che lo ha portato in terza posizione e lo ha lanciato verso un'ultima tornata decisamente sorprendente. Al Dottor Stampella ha risposto furibondo Lorenzo, relegando il compagno a poco meno di mezzo secondo. Tra i due, Casey Stoner, ad appena un decimo dallo spagnolo, ed equipaggiato – su una delle due moto – con una appendice aerodinamica (vedi pezzo a parte).

Valentino Rossi è sceso in pista dopo una quindicina di minuti, quando l'asfalto era per larghi tratti già asciutto. Ed è stato anche il momento in cui sono sbucati dal box quasi tutti, a far compagnia a Pedrosa, Bautista, Hayden e De Angelis, fuori fin dal primo momento. Per il pilota della Yamaha è stata già una sessione di lavoro normale, dopo una prima giornata, quella di ieri, in cui ha messo a punto la gamba.

Il casco rosso (miglior tempo di settore) per Rossi ha sorpreso; ma è stato l'intero weekend, fino ad oggi, ad aver mantenuto, per quanto riguarda Valentino, più di quanto promesso. In ribasso, invece, Pedrosa: qui è sempre stato uno dei più veloci (in curriculum annovera una vittoria e due pole) ma, sarà che il cielo minaccia acqua, che per lui è elemento deleterio più della kriptonite, però questa mattina è stato più lento di quanto ci si aspettava sarebbe stato: non si è neppure migliorato, rispetto a ieri. Uno dei pochi.

Spies ha vinto il trofeo debuttanti (ma c'è chi dice che non lo si possa considerare tale) davanti a Barbera e Simoncelli. De Angelis ha studiato la Rc212V. Capirossi ha cercato dovunque – anche in tasca – il grip che manca alla Suzuki. Non l'ha trovato.

Scivolata di Simoncelli a venti minuti dal termine, in una curva a destra; nessun danno al pilota.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti