Tu sei qui

News Prodotto, Tutte le novità alla tuta di Rossi

I tecnici di Dainese hanno modificato l'abbigliamento di Valentino per il Sachs

Subito dopo l’incidente del Mugello, per Valentino è iniziata la fase di riabilitazione e per Dainese quella di progettazione e sviluppo di un equipaggiamento tecnico speciale, che permettesse al Campione di Tavullia di tornare a correre il prima possibile. Preziose come sempre sono state le indicazioni di Valentino, che ha collaborato attivamente con i tecnici Dainese.

Già durante il primissimo test di Misano, il 7 luglio scorso, il Dottore ha provato la nuova tuta e gli stivali modificati e li ha approvati sia dal punto di vista della protezione sia del comfort.

I tecnici di D-tec (Dainese Technology Center) hanno quindi perfezionato i dettagli, in vista del secondo test di Brno e soprattutto del sorprendente ritorno di Valentino in Moto GP al Sachsenring.

Valentino indosserà sin dai primi test di venerdì pomeriggio la tuta con il sistema D-air® racing.

Le modifiche apportate riguardano la parte del gambale della tuta: il classico paratibia in polipropilene è stato sostituito da uno in kevlar-carbonio e ne è stato inserito un secondo, a protezione del perone. Valentino ha chiesto che questa speciale protezione fosse integrata anche nella gamba sinistra della tuta. La circonferenza stessa del gambale è stata allargata sia per alloggiare le nuove protezioni sia consentire un più facile inserimento del nuovo stivale.

Anche lo stivale infatti è stato leggermente allargato, per garantire un maggiore comfort alla gamba traumatizzata ed è stata aggiunta un’ulteriore apertura laterale, per facilitarne la calzata.

La reazione così rapida alle richieste del pilota e lo sviluppo di un outfit adatto alla situazione sono frutto del lavoro del team Dainese di tecnici, ingegneri e medici che da sempre studiano ergonomia e movimento dell’uomo, per migliorare i sistemi di protezione nella pratica sportiva.


Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti