Tu sei qui

News Prodotto, Gara1: Biaggi secondo dietro a Rea

Il Corsaro pensa al campionato. Haslam solo 8°. Rea supera Checa

Jonathan Rea ha trovato il bandolo della matassa nella sua Honda ed ha conquistato la terza vittoria della stagione precedendo di due secondi e mezzo Max Biaggi che pensando alla classifica di campionato - che ormai lo vede con un vantaggio di quasi 50 punti su un Haslam in difficoltà - ha amministrato la gara portando a casa i 20 punti del secondo posto.

Il podio è stato completato da Cal Crutchlow che dapprima ha fatto credere di poter raggiungere Rea e poi, nel finale, si è arreso senza quasi reagire a Biaggi. Si è rivisto Sylvain Guintoli (Suzuki) nelle prime posizioni, solitario quarto davanti a Ruben Xaus e Nori Haga. Solo ottavo Haslam che vede allontanarsi sempre più Biaggi, mentre da dimenticare la gara di Fabrizio che quando stava rimontando è stato costretto al ritiro per un problema alla sua Ducati.

MAX UNA FRECCIA - Biaggi partiva, come al solito, velocissimo portandosi in testa alla gara ma poco prima della conclusione del primo giro veniva superato da Jonathan Rea che cercava di allungare. Una caduta eliminava subito Neukirchner, Smrz e Vermeulen.

Rea guidava la corsa anche al secondo giro ma al suo inseguimento si era buttato Cal Crutchlow che aveva superato Biaggi, insidiato da vicino da Ruben Xaus (BMW).

Al quinto giro cadeva Luca Scassa, in quel momento in settima posizione. Le posizioni di testa  vedevano sempre in testa Rea davanti a Cratchlow, Xaus e Biaggi. Le Ducati ufficiali erano sesta con Haga e ottava con Fabrizio, dopo che il romano aveva guadagnato cinque posizioni in tre giri. Haslam era nono.

REA ALLUNGA - A metà corsa Jonathan Rea continuava a guidare il gruppo ma guadagnava qualche decimo su Cal Crutchlow che ora si trovava a quasi un secondo. Biaggi era solitario in terza posizione a due secondi e mezzo dal leader, mentre alle spalle dell'italiano viaggiavano altrettanto solitari nell'ordine Guintoli, Xaus, Haga, Toseland, Fabrizio - che si ritirerà al dodicesimo giro - e Haslam.

A due terzi dei venti giri, Rea ha un vantaggio di tre secondi su Cructhlow che è stato raggiunto da Max Biaggi che prova a superarlo in una paio di occasioni. Lontano Guintoli, mentre Xaus guadagna qualche metro su Haga che lo aveva raggiunto. Al diciassettesimo giro Max supera il pilota della Yamaha ma Rea è ormai lontano. Leon Haslam, inseguitore più immediato del romano in campionato naviga in ottava posizione a quasi quattordici secondi da Rea.

Fino al termine della gara le posizioni non cambiano e il pilota del team Honda Ten Kate, conquista la terza vittoria della stagione davanti a Max Biaggi che allunga ulteriormente in campionato nei confronti di Leon Hasalm. Quarto podio della stagione per Crutchlow.


LA CLASSIFICA DI GARA 1

1     65    Rea J. (GBR)    Honda CBR1000RR    40'16.037 (161,014 kph)

2      3    Biaggi M. (ITA) Aprilia RSV4 Factory    2.518

3     35    Crutchlow C. (GBR)    Yamaha YZF R1    4.071

4     50    Guintoli S. (FRA)    Suzuki GSX-R1000    7.160

5    111    Xaus R. (ESP)    BMW S1000 RR    8.602

6     41    Haga N. (JPN)    Ducati 1098R    11.379

7     52    Toseland J. (GBR)    Yamaha YZF R1    11.513

8     91    Haslam L. (GBR)    Suzuki GSX-R1000    16.487

9      7    Checa C. (ESP)    Ducati 1098R    20.829

10     57    Lanzi L. (ITA) Ducati 1098R    25.164

11     66    Sykes T. (GBR)    Kawasaki ZX 10R    32.602

12     67    Byrne S. (GBR)    Ducati 1098R    36.748

13     23    Parkes B. (AUS)    Honda CBR1000RR    39.183

14     95    Hayden R. (USA)    Kawasaki ZX 10R    59.889

15     15    Baiocco M. (ITA) Kawasaki ZX 10R    1'05.329

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti