Tu sei qui

News Prodotto, Test Aragon:primo è sempre Iannone

Il pilota di Vasto è stato il più veloce, secondo Pasini

Quasi tutti i piloti della Moto2 (30 in tutto) insieme a metà di quelli della 125 (12), hanno assaggiato per la prima volta il nuovo circuito di Aragon in una torrida mattinata dal clima africano.

Tra gli assenti, Alex Debon e Nico Terol, i due spagnoli infortunatisi gravemente durante il GP di Catalunya, e qualche team che non ha avuto “tempo” (il tempo è denaro) di essere presente.

Nella Moto2, miglior tempo assoluto per Andrea Iannone e la sua Speed Up, il pilota di Vasto ha girato a quasi mezzo secondo dal secondo e ha staccato il miglior tempo all'ultimo giro.

Secondo tempo per Mattia Pasini, rimasto a piedi proprio all'alba dello scorso GP di Catalunya, che ha provato a sorpresa a Suter del venezuelano Robertino Pietri del Team Italtrans S.T.R e ha spiccato come migliore in pista fino all'ultimo, quando Iannone gli si è messo davanti nel crono.

Va fatto notare che i tempi di alcuni piloti sono falsati dal fatto che in tanti hanno tagliato la chicane (dalla curva 12 alla 15).

Ottima terza posizione per il giapponese Shoya Tomizawa e quarta per il leader del mondiale Toni Elias.

Così gli altri italiani: 7° tempo per Corti, 8° per Corsi, 11° Baldolini, 17° De Rosa, 22° Roberto Rolfo.

Tra i piloti della 125, primo tempo per Marc Marquez che, sulla scorta delle splendide recenti vittorie, si dimostra di gran lunga più veloce dei suoi inseguitori. Secondo e terzo tempo per gli altri due spagnoli Espargaro e Terol.

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti