Tu sei qui

News Prodotto, Libere1: Marquez continua il dominio

Il migliore degli italiani è Simone Groyzkyj, solo 16°

Talmacsi è ben lontano, nel tempo. In tutti i sensi: l'ungherese ha stabilito, nel 2007, la miglior pole con  1'50”012 (in sella ad una RSV). Oggi, fermare i cronometri su 1'51”219 è stato sufficiente a Marc Marquez per ottenere la prima posizione, al  termine della sessione di apertura, prove libere classe 125, in vista del GP di Catalunya di domenica prossima. Ha preceduto gli usuali compagni di merende: Smith, Terol, Espargaro, Vasquez. Dopo di loro, rispunta (dov'era finito?) Jonas Folger, primo dei non-spagnoli (ossia, best of the rest). Domenica scorsa, in Olanda, ha ottenuto il gara la decima posizione, risultata anche la migliore dell'anno: forse ha trovato la strada per uscire dal pantano  nel quale sembra quest'anno invischiato, dopo aver promesso tanto l'anno scorso.

Il migliore degli italiani è Simone Grotzkyj, sedicesimo. Gli altri azzurri, oltre la ventesima posizione, come pratica consolidata.

Nel paddock si è rivista una vecchia conoscenza del Motomondiale, settore italiano. Vecchia non di anni, ma di esperienza: si tratta di Franco Moro, che a suo tempo è stato, nella categoria più piccola, capotecnico di Alex De Angelis. Negli ultimi anni la sua presenza si è diradata; in Catalunya è nel box di Sebestyen Peter, wild-card ungherese, per il quale si è dato da fare anche Gabor Talmacsi, il più famoso dei piloti della pannonia. Il primo approccio non è andato benissimo: Sebestyen è caduto al quattordicesimo giro, ed ha ottenuto l'ultimo tempo.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti