Tu sei qui

News Prodotto, Haslam il più veloce nei test di Imola

L'inglese precede di pochi millesimi Crutchlow. Fabrizio è terzo e Biaggi settimo

Sono iniziati sotto un caldo torrido i test collettivi della Infront sul circuito "Enzo e Dino Ferrari". Oltre a prepararsi per la gara di fine settembre queste prove sono destinate a testare alcune nuove coperture portate dalla Pirelli. Oltre ad un nuovo anteriore, ci sono ben sei posteriori a disposizione.

In pista sono scesi con oltre 34° di temperatura esterna e 50 sulla pista, le sette squadre ufficiali e i team Althea Racing e Echo CRS.

Migliore al termine delle due sessioni odierne è risultato Leon Haslam - secondo in gara 2 domenica scorsa a Misano - che ha preceduto di 10/1000 Cal Crutchlow. Da rilevare che il tempo del pilota della Suzuki è inferiore di circa sette decimi a quello realizzato da Jonathan Rea nei test di luglio dello scorso anno ma è superiore al record ufficioso di Michel Fabrizio stabilito nella gara di settembre, con diverse condizioni ambientali (1'47"735).

Il romano della Ducati dopo essere stato il più veloce nella sessione della mattina, ha fissato il terzo crono precedendo il compagno di squadra Noriyuki Haga, primo e secondo nelle gare dello scorso anno.

Jonathan Rea, sembra aver dimenticato la brutta gara fatta a Misano ed è quinto a nove decimi da Haslam, precedendo i due piloti della BMW, Corser e Xaus che hanno incredibilmente realizzato quasi lo stesso tempo. Sono distanzati di soli 30/1000!!!

Max Biaggi - quarto al mattino e settimo nel pomeriggio - ha girato già oltre un secondo più veloce che non nei test dello scorso anno. Il suo compagno di squadra Leon Camier è al momento penultimo nella graduatoria dei tempi ma c'è da dire che era la prima volta che girava sul circuito di Imola.

Giornata di lavoro per i due piloti del team Althea Racing, Carlos Checa e Shane Byrne, tra i quali si è inserito Tom Sykes con la Kawasaki.

Domani seconda e ultima giornata di test.


I TEMPI DELLA PRIMA GIORNATA

1     91    Haslam L. (GBR)    Suzuki GSX-R1000    1'47.966

2     35    Crutchlow C. (GBR)    Yamaha YZF R1    1'47.976

3     84    Fabrizio M. (ITA) Ducati 1098R    1'48.306

4     41    Haga N. (JPN)    Ducati 1098R    1'48.835

5     65    Rea J. (GBR)    Honda CBR1000RR    1'48.839

6     11    Corser T. (AUS)    BMW S1000 RR    1'49.141

7    111    Xaus R. (ESP)    BMW S1000 RR    1'49.144

8      3    Biaggi M. (ITA) Aprilia RSV4 Factory    1'49.184

9      7    Checa C. (ESP)    Ducati 1098R    1'49.221

10     66    Sykes T. (GBR)    Kawasaki ZX 10R    1'49.411

11     67    Byrne S. (GBR)    Ducati 1098R    1'49.611

12     52    Toseland J. (GBR)    Yamaha YZF R1    1'49.663

13     50    Guintoli S. (FRA)    Suzuki GSX-R1000    1'49.957

14     76    Neukirchner M. (GER)    Honda CBR1000RR    1'50.096

15     23    Parkes B. (AUS)    Honda CBR1000RR    1'50.112

16      2    Camier L. (GBR)    Aprilia RSV4 Factory    1'50.142

17     77    Vermeulen C. (AUS)    Kawasaki ZX 10R    1'50.706

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti