Tu sei qui

News Prodotto, La Superbike in pista ad Imola

Biaggi e soci di nuovo in pista  sul circuito Dino ed Enzo Ferrari. Accesso libero

Martedì 29 e mercoledì 30 giugno il circuito di Imola, uno dei più tecnici e spettacolari tracciati per le due ruote, vedrà protagonisti i piloti del Campionato Mondiale Superbike.

Una due giorni di prove in preparazione della gara della 26 settembre, molto atteso da tutti i team perché il circuito imolese è da tutti ritenuto uno dei più probanti per capire il livello di competitività delle moto, visto che non lascia un attimo di respiro a piloti e mezzi, il tutto all’insegna della piena sicurezza considerati gli alti standard di cui è dotato.

Sarà un test molto importante anche per la Pirelli, fornitore unico di gomme del Mondiale SBK, che ha chiesto sin dall’inizio della stagione di poter disputare prove di sviluppo all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari, considerato il notevole grado di stress a cui sono sottoposti gli pneumatici lungo i saliscendi, le brusche frenate e le impegnative curve che compongono questo spettacolare tracciato.

In pista ci saranno tutte le squadre principali del campionato, a cominciare dall’Aprilia che schiera Max Biaggi, leader di classifica e sempre più lanciato verso il suo primo titolo in SBK, affiancato dal giovane talento inglese Leon Camier. Quindi il team Ducati, che sta disputando una stagione sofferta, ma che ad Imola potrebbe far ritrovare quelle motivazioni a Michel Fabrizio ed a Noriyuki Haga per tornare ad essere protagonisti nella seconda parte della stagione.

C’è molta attesa per il team BMW, guidato da Davide Tardozzi, che si sta avvicinando a grandi passi verso il top della competitività, con il veterano Troy Corser già due volte a podio e Ruben Xaus alla ricerca del giusto feeling con la quattro cilindri tedesca.

Saranno prove molto importanti anche per la Suzuki di Leon Haslam, avversario principale di Biaggi in campionato, e Sylvain Guintoli, così come per la Yamaha del talento Cal Crutchlow e di James Toseland e la Kawasaki che schiera Chris Vermeulen e Tom Sykes. Da segnalare anche la presenza del team Ducati Althea, con Carlos Checa, grande protagonista delle ultime gare, e Shane Byrne, e del romagnolo Lorenzo Lanzi, che disputa il mondiale in sella alla Ducati del team DFX.

L’accesso al paddock, così come quello alle tribune di fronte ai box.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti