Tu sei qui

News Prodotto, Fabrizio:"Non sapevo dove andavo.."

Il pilota della Ducati racconta così la collisione con Corser dopo la Superpole

Sta viaggiando letteralmente sopra i problemi Michel Fabrizio. Il romano cerca di non pensare alle tensioni della prima parte della stagione, né al futuro incerto e continua a "dare gas", tanto che oggi ha realizzato il terzo tempo in Superpole, avendo nel "mirino" Biaggi ma senza sfruttarne la scia.


Ma la giornata per Michel è stata caratterizzata dalla incomprensione con Corser che dopo l'arrivo al termine della Superpole è finito a terra con il romano.


"Dopo il traguardo - ha detto sorridendo Michel con a fianco Troy Corser - stavo guardando il tempo che avevo realizzato e non mi sono reso conto di dove stavo andando! Me ne sono reso conto quando Troy mi ha colpito facendomi finire a terra. Per fortuna non ci siamo fatti nulla anche perché andavamo piano".


Prima di questa piccola disavventura, il pilota della Ducati aveva realizzato, come detto, il terzo tempo.

"E' importante per me partire in prima fila anche perché sono un disastro in partenza e spero che non mi passino in molti. Domani sarà una gara difficile per me perché perdiamo molto di motore nei confronti delle quattro cilindri. Comunque non mi tirerò certamente indietro".

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti