Tu sei qui

News Prodotto, Melandri, spalla lussata: GP finito

Il pilota del team Gresini non correrà ad Assen. Dubbi anche su Barcellona

La caduta di Marco Melandri nel corso del secondo turno di libere - lussazione della spalla sinistra - ha diminuito di una ulteriore unità il numero dei partecipanti al GP d'Olanda.

Il pilota ravennate ha riportato la lussazione posteriore della spalla sinistra con frattura del glenoide della scapola. E' stato portato all'ospedale di Assen, Costa è con lui. Sarà effettuata una risonanza magnetica che servirà per accertare se esistono altre fratture nella zona della scapola, nel qual caso potrà essere necessario un intervento chirurgico.

Con il sostituto di Aoyama, Akiyoshi, sulla Honda del team Interwetten, sono appena 15 i piloti della MotoGP in pista. Ed a Barcellona, la settimana prossima, sarà appena meglio con l'inserimento del 41enne Yoshikawa.

Parliamo comunque sempre di piloti che, rispetto ai migliori, sfiorano i cinque secondi di ritardo su piste inferiori ai cinque chilometri e che nulla portano a livello di spettacolo.

Si sono accesi, dunque, tutti gli allarmi sulla classe regina del motociclismo che continua, tristemente, ad esporre la Yamaha numero 46 sola soletta nei box.

Urgono non solo nuove regole per quanto riguarda la sostituzione di piloti (attualmente dopo due Gran Premi, prossimamente dopo quindici giorni), ma soprattutto la creazione di un vivaio di collaudatori. Possibilmente inferiori ai 40 anni.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti