Tu sei qui

News Prodotto, Valentino... taglia la SBK

L'arrivo di Rossi potrebbe portare la Ducati a "chiudere" con la Superbike

Quando ha potuto, Valentino Rossi ha sempre seguito la Superbike, tanto che proprio qui a Misano è stato spesso spettatore, arrivando con lo scooter da Tavullia. Sembra, che abbia richiesto i pass anche quest'anno...

Proprio il "dottore", purtroppo, potrebbe essere, invece, la causa della rinuncia di una delle squadre storiche della Superbike, la Ducati. O, meglio, questa sembra essere la scusa ufficiale.

Già perché l'arrivo di Rossi a Borgo Panigale - che dovrebbe essere finanziato totalmente dalla Marlboro - porterebbe una riorganizzazione del Reparto Corse, nella quale non troverebbe più posto la Superbike.

Questa decisione - che non è ancora ufficiale né definitiva - in realtà nasconderebbe due problematiche: la prima la mancanza di risultati costanti e la seconda il progetto 2012.

Per il primo aspetto è evidente che si tratta di problematiche non tecniche: Haga è in crisi personale e Fabrizio non è a suo agio con il team. Ma questo non può essere sufficiente per "chiudere" la Superbike: allora cosa dovrebbe (o doveva) accadere per la MotoGP?

Il secondo è più complesso perché la Ducati chiede un cambiamento del regolamento tecnico, a giudizio dei bolognesi penalizzante rispetto ai quattro cilindri. L'orientamento generale è quello di andare incontro alla Casa italiana ma non di stravolgere il regolamento. Questo fa temere. a Borgo Panigale, di non essere competitiva nel 2012 quando arriverà la nuova moto che si sta sviluppando.

Se consideriamo che la partecipazione della Ducati alla Superbike è finanziata in gran parte dalla Xerox, appare evidente, quindi, che le motivazioni di un eventuale rinuncia siano da trovare altrove. Rinunciare però alla propria Storia non un errore è un delitto...

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti