Tu sei qui

News Prodotto, Libere Moto2: Iannone c'è

Andrea si impone su Elias. Corti si fa vedere nel finale, Rolfo 11/o

Turno asciutto per la Moto2 nella prima prova libera del pomeriggio, sul circuito olandese di Assen. I 40 piloti delle Honda 600cc hanno sfruttato al meglio i 60 minuti a loro disposizione per definire la messa a punto delle moto.

Fin dalle prime battute, si sono messi in luce i due piloti del Team Speed Up: Andrea Iannone e Gabor Talmacsi si sono spartiti per un po' il primo e il secondo miglior tempo a centro turno, dando conferma dell'ottimo stato di salute dei loro mezzi.

L'aveva promesso poco prima delle prove, Luca Boscoscuro (Team manager del Team Speed up): “Andrea è in forma, Gabor invece deve ritrovare il giusto stato mentale che dopo la scorsa stagione ha un po' perso, ma ci siamo vicini”. La meglio l'ha avuta Andrea Iannone, che ha chiuso con il miglior tempo (1.39.573) mentre per Gabor è arrivata una buona 7a posizione (1.40.574).

Il leader del mondiale Toni Elias ha ritrovato lo smalto che sembrava essersi un po' opacizzato nelle gare del Mugello e di Silverstone, andando ad insidiare più volte il territorio di Iannone. Il pilota di Gresini ha concluso il turno con il tempo di 1.39.795, valevole per la seconda posizione nelle libere.

La terza casella della classifica provvisoria se l'è presa con la forza Ratthapark Wilairot: il tailandese ha spremuto la sua Bimota con la grinta che da sempre lo contraddistingue e ha staccato un inaspettato 1.40.218.

Ottimo quarto posto per Shoya Tomizawa 1.40.218. Il giapponese, che sta inseguendo Elias nella classifica del mondo (è a 15 lunghezze) ha tutte le intenzioni di continuare a ricucire lo strappo che lo divide dalla testa della classifica. Shoya potrebbe essere favorito (insieme a Iannone) in caso di pioggia: i forecast del meteo dichiarano un venerdì bagnato e nell'unico turno di pioggia dello scorso fine settimana a Silverstone, il giapponese aveva guidato una spanna sopra gli altri, riportando ai box il miglior tempo.

In gran spolvero i due alfieri del Team Forward Racing, reduci da un fine settimana di Silverstone spettacolare con la vittoria di Cluzel e una pole di Claudio Corti: veloci e concreti anche sul circuito olandese, Cluzel ha concluso il turno di prove libere in 5a posizione, Corti in 6a, primo fra gli italiani.

Zona punti per Rolfo (11°) e Corsi (12°), mancata invece per un soffio da Mattia Pasini (16°).

La categoria “di mezzo” ha qui ritrovato Alex de Angelis; il pilota sanmarinese aveva saltato la scorsa gara di Silverstone per un problema alla schiena e ha un po' faticato a ritrovare la giusta confidenza con la sua moto, finendo il turno  in 25a posizione, comunque davanti al compagno di squadra Canepa (33°).

Baldolini e De Rosa hanno chiuso rispettivamente 26° e 28°.

 


Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti