Tu sei qui

News Prodotto, Lorenzo ha fatto 13 a Silverstone!

Gara solitaria di Jorge. Solo in 12 dietro di lui. Dovi e Spies sul podio

Asfalto a 29° centigradi sul circuito di Silverstone e gomme morbide per tutti, fatta eccezione per De Puniet, Hayden e Pedrosa per i venti giri di gara.

Qunindici i piloti schierati in griglia (a causa dell'assenza del giapponese Hiroshi Aoyama, il campione del mondo in carica della classe 250 era infatti caduto questa mattina durante il warm up) e ottima partenza per Jorge Lorenzo che ha mantenuto la prima posizione della griglia anche se insidiato fin dalle prime battute dal connazionale Dani Pedrosa; Il pilota del Team Repsol Honda è apparso piuttosto fuori forma (sicuramente le cadute di ieri e di oggi hanno contribuito a togliergli confidenza). Scivolata al primo giro per Marco Melandri durante il tentativo di passare il texano Ben Spies; Marco ha dichiarato di aver fatto una traiettoria diversa e di aver preso una buca. La gara è proseguita quindi con solo 14 piloti in pista.

A circa metà gara Lorenzo ha già staccato di 8 secondi, inseguito dalle Honda di Andrea Dovizioso e di Randy De Puniet. Al tredicesimo giro c'è una scivolata  di Loris Capirossi durante un sorpasso su Barbera. Il pilota della Suzuki, in piena rottura con il Team Rizla +, lascia la gara con 13 piloti in pista.

A due giri dalla fine, i quattro in lotta per il podio che inseguono l'imprendibile Jorge Lorenzo si danno battaglia: Dovizioso in seconda posizione e una gara sempre davanti, inseguito da Hayden, Spies e Stoner.

Dopo un ultimo giro interminabile, Jorge Lorenzo è andato a vincere il Gran Premio di Inghilterra con oltre 6,7 secondi di distacco in una gara dove non c'è stata la speranza di vincere per nessun altro. Il pilota di Palma di Maiorca ha racimolato così altri 25 punti per un totale, nella classifica del mondo, di 115 punti.

Fantastico secondo posto per Andrea Dovizioso, artefice di una gara splendida. Un risultato, questo, che con l'ottavo posto di Dani Pedrosa gli ha permesso di saltare a pié pari lo spagnolo e Valentino Rossi, e di raggiungere la seconda posizione nel mondiale.

Dietro di lui Ben Spies si è conquistato la terza posizione mettendoci tutto se stesso: un paio di sorpassi ai danni di Nicky Hayden gli hanno aperto la strada per il primo podio dell'anno (e il primo in assoluto nella MotoGP!).

In 4a e 5a posizione si sono piazzate le Ducati ufficiali rispettivamente di Nicky Hayden e Casey Stoner.

Buona anche la settima posizione di Marco Simoncelli che si è dichiarato soddisfatto.

Inevitabile, a fine gara, la scenetta dei fan di Jorge Lorenzo che le hanno “suonate” a tutti travestendosi da Beatles come apparsero sulla copertina di “Sgt Pepper”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti