Tu sei qui

News Prodotto, Moto2: Vince Cluzel, cade Corti

Il francese infila Luthi sul finale, Claudio sbaglia e butta una bella gara

Gara asciutta per la Moto2, con le nuvole che oscurano il nuovo tracciato di Silverstone, la temperatura all'aria di 15° e quella all'asfalto di 22°, per 18 giri di gara.

Partito bene dalla pole Claudio Corti, il pilota del Team Forward Racing ha tenuto la testa del gruppone (40 piloti) per i primi tre giri. Da lì in poi è iniziato un duello serrato con lo Spagnolo Julian Simon, al quale si è subito aggiunto il francese Jules Cluzel, partito secondo in griglia. Al secondo giro sono entrati in collisione Simone Corsi e Stefan Bradl finendo rovinosamente nella ghiaia, gara finita per loro. Partito bene anche Andrea Iannone, che però ha perso qualche posizione nel traffico della prima curva

La gara prosegue con lo svizzero Thomas Luthi (9° in griglia), che dal 10° giro, ha iniziato a registrare giri veloci (2.09.886 all'11° giro), portandosi in 4a posizione. A centro gara si è vista poi una kermesse di carenate tra il quartetto composto da Shoya Tomizawa (in lotta per raggiungere Toni Elias nella classifica mondiale), Scott Redding (determinato a vincere sul circuito di casa), lo spagnolo Alex Debon e il francese Mike di Meglio.

Mentre il leader della classifica Toni Elias (partito dalla 18a posizione), fatica a scalare di qualche posizione, negli ultimi tre giri si è creato un trenino di cinque piloti in lotta per il podio: Luthi, Corti, Cluzel, Simon e Redding. Ha la peggio Corti con una scivolata a due giri dalla fine. Nel frattempo scivola anche Gabor Talmacsi e si ritira Mattia Pasini.

Ultime curve prima bandiera a scacchi combattutissime ma ha la meglio su tutti un incredibile Jules Cluzel che va a vincere, portando comunque il Team Forward, deluso per la caduta di Claudio Corti, sul primo gradino del podio: splendida la gara del francese che dimostra un gran carattere e palesa l'ottimo stato di forma della squadra svizzera.

La seconda posizione è stata appannaggio di Thomas Luthi, una gara davvero bella e combattuta per lui come d'altronde quella di Julian Simon, che chiude la sua esperienza britannica sul terzo gradino del podio.

Lo spagnolo Toni Elias ripara al danno della partenza in 18a posizione con un 10° posto, lasciando così avvicinare Shoya Tomizawa (che ha chiuso 6°) di altri 9 punti.

Gli italiani: 12a posizione per Andrea Iannone e 16° Canepa, che manca per un posto la zona punti.

Numeroso l'elenco dei caduti e ritirati, fra i quali abbiamo anche Alex Baldolini.


Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti