Tu sei qui

Pedrosa in lotta con Lorenzo

Lo spagnolo della Honda si difende, ma scivola sul finale distruggendo la moto

E' arrivato in conferenza dolorante ma sorridente il pilota de Team Repsol Honda Dani Pedrosa, che nel turno di qualifiche ha tenuto tutti col fiato sospeso a seguito del rovinoso incidente durante un giro veloce.

La diagnosi della Clinica Mobile ha rassicurato gli animi, dichiarando due forti contusioni ad entrambe le ginocchia ma per fortuna nulla di rotto: domani correrà.

Il vincitore dell'ultimo Gran Premio, al Mugello, ha preso una buca sul tracciato che ha causato la chiusura dell'anteriore della sua Honda RC212V, che poi gli è perfino passata sopra.

“Mentre scivolavo non ho sentito il classico rumore della moto che striscia. Mi sono girato e l'ho vista dirigersi velocissima verso il muro di protezione, contro il quale si è distrutta! Di sicuro cambieremo anche il telaio”.

Nonostante la scivolata, questo tracciato continua a piacergli perché, ha detto, ha un layout non comune, specie nel disegno delle curve, che sono molto diverse da quelle dei tracciati europei.

Sulla gara di domani si è poi espresso con toni favorevoli: ”Per la gara abbiamo un buon setting e tenteremo di vincere; mi hanno detto che sarebbe stato oggi il giorno più freddo, quindi speriamo che domani si alzi un po' la temperatura, questo ci aiuterebbe anche per la temperatura delle gomme”.


Articoli che potrebbero interessarti