web counter
Tuesday, 21 October 2014
Italian English

QAT

AME

ARG

SPA

FRA
ITA

CAT

NED

GER
INP

CZE

GBR

RSM

ARA

JPN

AUS

MAL

VAL

AUS

ARA

NED

ITA

GBR

MAL
ITA

POR

USA

SPA

FRA

QAT

Print

MotoGP, Dovi: test? più utili a Dall'Igna che a me

Saturday, 09 November 2013 21:15 by Matteo Aglio - MotoGP

Andrea Dovizioso - GPOne.comOrmai la mente di Dovizioso è rivolta al futuro. Neppure Valencia ha riservato sorprese ai piloti Ducati, confine tra le MotoGP e le CRT. “Non siamo più vicini ai primi rispetto al solito – la sua analisi oggettiva – e sul passo il divario può solo aumentare. Gli altri piloti possono fare le traiettorie corrette e questo significa anche un minore calo delle gomme. In gara quindi mi aspetto una situazione peggiore rispetto alle qualifiche”. Non è una situazione facile per Andrea, che cerca di aggrapparsi agli aspetti positivi, “in questo momento non si può agire diversamente. Se usciamo da questo range di regolazioni è ancora peggio. È tutta esperienza che può solo aiutarci per la prossima stagione”.

Il futuro inizierà lunedì, quando nei box entrerà l’ingegnere Dall’Igna. “Non abbiamo ancora parlato dei programmi dei test – afferma il Dovi – Non posso essere troppo preciso, avremo sicuramente del nuovo materiale ma niente di rivoluzionario”. Saranno giorni importanti soprattutto per il nuovo responsabile, “per Gigi sarà importante farsi un’idea della nostra situazione attuale, anche se non so come deciderà di organizzare i tre giorni di prove – spiega – Qualcosa penso sappia già, altre le scoprirà. Più risposte saremo in gradi di dargli e meglio sarà”.

Per ora, i programmi futuri non sono ancora decisi. “Dall’Igna dovrà capire molte cose, sia per quanto riguarda la situazione tecnica che le persone coinvolte – continua Dovizioso – Al momento non abbiamo ancora deciso la composizione della mia squadra. Ne stiamo parlando ma non c’è ancora nulla di definito”. I test, più che per Andrea “saranno utili proprio per Dall’Igna – dice – Per ora non ha dato, giustamente, alcuna indicazione. È troppo presto”.

L’ultima analisi è sulla gara di domani e sulla lotta fra Marquez e Lorenzo. “Dipenderà tutto da cosa farà Marc, è lui che ha la situazione in pugno – il suo commento – Jorge non può inventarsi nulla, ma può essere pienamente soddisfatto della sua stagione comunque vada a finire”.