web counter
Thursday, 24 April 2014

QAT

AME

ARG

SPA

FRA

ITA

CAT

NED

GER

INP

CZE

GBR

RSM

ARA

JPN

AUS

MAL

VAL

AUS

ARA

NED

ITA

GBR

MAL

ITA

POR

USA

SPA

FRA

SDA

TBC

 


Print

MotoGP, Spies-Ducati: prove di divorzio

Thursday, 12 September 2013 14:37 by Ernesto Emmi - MotoGP

Spies-Ducati: prove di divorzio - GPOne.comNon è ancora ufficiale, ma è molto probabile che Ben Spies non potrà correre sino alla fine dell'anno. Una mail è 'in viaggio' fra il Texas e l'Emilia Romagna con le comunicazioni dei medici curanti dell'americano, relativa alle sue condizioni fisiche. La Ducati, dunque è in attesa di valutarla e prenderne atto, anche perché pare che ci siano anche complicazioni ad una mano che impedirebbero a Ben di guidare.

"Ovviamente non esiste ancora alcuna decisione in proposito - ha ammesso Paolo Ciabatti - ma sì, stiamo parlando. Dal punto di vista generale è ovvio che non avrebbe senso correre con un pilota non in condizione. Per entrambi. Il problema è che in ogni caso Michele Pirro non potrà essere il suo sostituto in tutte le gare, quindi la Ducati si sta guardando intorno per trovarlo".

Anche il collaudatore pugliese ha confermato la sua indisponibilità per i rimanenti Gran Premi della stagione. "Farò la gara di Misano e poi quella di Valencia, come previsto da inizio stagione - la conferma di Pirro - Non era possibile continuare come fatto negli ultimi GP, dove mi sono diviso fra test e gare. Ducati ha deciso di provilegiare lo sviluppo della nuova moto, sono in programma dei test prima di Aragon e altri due in ottobre".

Il forfait di Ben Spies se al momento è solo un problema da risolvere per le restanti gare della stagione è in realtà un problema più grave, visto che 'Elbowz' ha un contratto biennale con la casa italiana. Inutile per il momento spingersi più in là. Il 2014 è ancora lontano. I beni informati, però, dicono che la Ducati potrebbe schierare solo tre moto ufficiali la prossima stagione, per Dovizioso, Crutchlow e Iannone. La quarta moto potrebbe essere una GP13 'competizione clienti' e dunque con elettronica Marelli-Dorna e serbatoio da 24 litri. Un laboratorio viaggiante, insomma, per quella che sembra diventerà la MotoGP nel futuro.



You are now being logged in using your Facebook credentials