web counter

Ho visto Marc Marquez ed ho pensato al mio amico Marco Simoncelli

Stavo ragionando sul fatto che proprio a Jerez cominciò la guerra spagnola contro Marco Simoncelli.
Ricordo perfettamente quando sul bagnato nel 2011 Marco superò tutti quanti e si avviava a dominare il Gran Premio ma una caduta lo mise fuori gioco.
Apriti cielo: i vari Lorenzo, Pedrosa e purtroppo anche Dovizioso spararono contro la guida, a loro dire troppo aggressiva, del povero Marco. Addirittura il prode Bautista lo sbeffeggiò sul suo blog ed a Barcellona il Sic ricevette minacce di morte e girò scortato da bodyguard, cosa che lui odiava dal profondo del cuore.
Vorrei trasportare il tutto a quello successo domenica tra Marc Marquez e Lorenzo e penso che se al posto di Marquez ci fosse stato il Sic lo avrebbero massacrato in tutti i modi. Volevo fare solamente un paragone ed affermare che piloti come loro sono il vero sale del motociclismo e quando c’è lo spazio un campione cerca sempre di sfruttarlo.
Vorrei sapere dove sono i puristi che scomunicarono Loris Capirossi nel famoso sorpasso su Harada nel 1998. Credetemi è solo roba da veri piloti e veri campioni.

30 comments on “Ho visto Marc Marquez ed ho pensato al mio amico Marco Simoncelli

  1. Roberto on said:

    Grande Carlo!

  2. Fil on said:

    Roba da veri piloti e veri campioni?! Forse è bene che Pernat si riguardi il video del sorpasso.
    Marquez era nella ragione, Rossi border line, Capirossi in quell’occasione ha fatto una vera scorrettezza.

    • massimo66 on said:

      Hai ragione, forse carletto non l ha riguardato troppo quel sorpasso di Capirossi x dire che fa parte delle corse !!

    • massimo66 on said:

      ‘Su Capirossi non condivido affatto caro Carlo, li si c è stata una scorrettezza enorme.

  3. mirko on said:

    Completamente d’accordo!! Grande!!

  4. VITTORIO on said:

    Carlo sei un grande, ogni tanto ci vediamo a Telenova. Le tue parole sono sacrosanta verita’. Per Marco, ancora piango e piangero’ sempre. Ci manca a tutti. Non voglio odiare nessuno, ma quei nomi che hai citato, secondo me si porteranno con loro , un rimorso incancellabile. Un campione solo ha saputo capire Marco, e’ Valentino. Ma lui e’ al di sopra di tutti. Concludo con le lacrime agli occhi. Ciao e grazie Carlo.

  5. massimo on said:

    Caro Carlo come non condividere le tue riflessioni, in questo momento ci sono due misure una per gli spagnoli una per il resto, forse Marco ha pagato anche perchè Rossi era da un po di anni che vinceva ed hanno trovato un po il modo di tirare fango sugli italiani

  6. pierino sempre in piedi on said:

    Ma Pernat, lo sa che Simoncelli (purtroppo) non c’e’ piu’ da quasi 2 anni?! Cosa continua a tirarlo in ballo?! Carletto, carletto, forse e’ ora che tu ti goda la pensione… Non siamo tutti dementi, anche se stiamo al di qua della barricata… Il Sic, ne ha tirati giu’ tantissimi (quasi sempre molto scorretto) o quantomeno poco calcolatore… Cosa c’entra con il sorpasso di ieri (forse un po’ duro ma ci stava. Simoncelli, il 90% dei sorpassi, l’ha concluso con un bel botto e grandi danni (per gli altri). Forse hai gli occhi un po’ foderati di “estremo nazionalismo”… Pero’ sei un bel volpone, pur di cercare di essere al centro dell’attenzione, tiri in ballo anche chi non corre piu’… Non e’ bello sai!

  7. Lomele Bruno on said:

    Buonasera Pernat, io sono uno dei cosiddetti “puristi” che pensavano, e pensano tutt’oggi, che il titolo in 250 di Capirossi è stato un vero furto, compiuto con una manovra palesemente scorretta e antisportiva ai danni di Harada, nettamente superiore per tutta la stagione, tarpato da ben 3 rotture tecniche e infine battuto ma non sconfitto con una manovra ripeto antisportiva!
    Poi ovviamente il Sig. Pernat, da buon manager dei tempi sia di Capirossi che di Simoncelli, vede solo il lato che piace a lui e che quello che gli fa più comodo, ma la verità è ben altra.
    Ben vengano i sorpassi maschi come se ne sono visti migliaia nella SBK del passato, ma c’è una bella differenza fra contatti maschi e scorrettezze antisportive.
    Chiamare le scorrettezze di Capirossi e alcune di Simoncelli come gesti da veri campioni è proprio una deformazione della realtà…….i sorpassi duri da veri campioni sono ben altra cosa.
    Ben vengano i piloti duri, anzi durissimi in pista ma sportivi, dei piloti antisportivi e scorretti trasformati in eroi per partigianeria onestamente facciamo tranquillamente a meno…..

  8. Ciccio on said:

    Quoto Bruno ;-)

  9. Simone Doro on said:

    Non ricordo in quale forum,per quello che dicevi,
    ti avevano dato dell’ubriacone !!!!
    Si faccessero risentire !!!!
    Nelle competizioni motoristiche funziona cosi !!!!
    Alle tifoserie stile calcistico non stanno bene questi episodi,consiglio di cambiare sport !!!
    Marco e i grandi campioni del passato rimarranno sempre dei miti

  10. matteo on said:

    Come al solito hai ragione….. non è il GOLF poi c’è sempre una legge non scritta che dice UN VERO CAMPIONE NON LASCIA MAI LO SPAZIO ALL’ULTIMA CURVA Lorenzo (con tutto il rispetto) è un po’ troppo abituato alle gare in solitaria e sembra masticare poco il combattimento, per quanto riguarda CAPIROSSI il sorpasso con mondiale nel 98 era perfettamente regolare (anche xk poi la federazione gli diede il titolo) il vero sorpasso SPORCO FU QUELLO DI HARADA NEL 98 IN MALESIA che stese valentino a pochi metri dal traguardo

    • matteo on said:

      AH scusate dimenticavo mi pare che un sorpasso SIMILE lo fece anche DOOHAN su CRIVILLE nel 96 sempre a jerez

    • Fabio on said:

      Carissimo Matteo, finalmente uno che dice le cose come stanno! Ma vorrei vedere voi, vi giocate il titolo, è l’ultima curva dell’ultima gara e quel pistola davanti vi lascia la porta aperta! Nessuno, e dico nessuno che abbia mai corso si sarebbe lasciato scappare un’occasione del genere, e se lo afferma è falso come una moneta da 3 euro. Eccheccavolo! Uno che potrà anche essere antipatico, ma di moto ne mastica e come!, ha sempre detto: “Le corse non sono musica classica!” Ben vengano sorpassi come quello di Capirex ad Harada, di Rossi a Gibernau, di Marquez a Lorenzo e come tantissimi altri che la tv non ci fa vedere. No dico, ma qualcuno ricorda Villeneuve ed Arnoux? E li manco la vittoria c’era in palio!

      • matteo on said:

        la ringrazio sign. Fabio è un piacere vedere che c’è chi condivide quello che scrivo. se vogliamo possiamo anche citare Fogarty con una sua frase celebre “i bravi ragazzi non vincono mai”. io non sono un purista dello spettacolo ad ogni costo ma sono per IL SORPASSO GIUSTO, quello che crea spettacolo senza far rischiare troppo hai piloti che ovviamente non sono carne da macello. per questo non mi piacciono i moralisti come fu per esempio Stoner, che predicava il sorpasso pulito e non voleva che gli si facessero sorpassi pericolosi e al Mugello 2012 prima tira una carenata al povero Petrucci che non lo aveva visto e la cui unica colpa era avere una moto nemmeno paragonabile alle altre crt (come se un pilota si sentisse felice nel vedere che può giocarsi solo le ultime posizioni) e poi manda per prati Bautista solo perché gli aveva tirato una staccatona alla San Donato. quindi VIVA IL SORPASSO GIUSTO

  11. Allonzo on said:

    Ma quante ne sai pernat???

  12. Maurizio on said:

    Signor Pernat lei è molto simpatico e acuto, volevo chiederle se aveva mai ripensato a quando, l’anno scorso, definiva la coppia Pedrosa-Marquez abbastanza penosa, ha fatto un mea culpa? la coppia Pedrosa-Rossi che lei sponsorizzava si sarebbe stata penosa: per Valentino, mito irraggiungibile del motociclismo agonistico , ma servirebbe che qualcuno a lui veramente amico gli consigliasse di rendersi conto dello status quo e scegliere un fine carriera a lui adeguato. Valentino ha già cominciato la nenia del telaio…poi sarà l’avantreno…poi verrà il posteriore….il tempo è uno schiacciasassi spaventosi che passa anche su un mito che non si deve offuscare

  13. Alessandro on said:

    non sono d’accordo ma stra d’accordo e non solo sul tipo di attegiamento che tengono alcuni piloti, che poi sono sempre gli stessi che poi subiscono il corpo a corpo. I veri campioni sono quelli che fanno tutto ciò che è necessario per vincere o sorpassare un rivale. Poi è inutile che ci si lamenti della mancanza di spettacolo.

  14. Robyx on said:

    sig. Pernat ha detto una sacrosanta verità: se c’era Simoncelli al posto di Marquez lo avrebbero massacrato, ma dato che Marquez è spagnolo, la Dorna pure, lui è bravo e guida una Honda Repsol ufficiale non dicono nulla………come poco hanno detto i commentatori italiani perchè il caso vuole che in quella curva un certo Rossi ha sbattuto fuori Gibernau (pilotino da nulla e pure spagnolo) ma PROPRIO lì, in quella curva quindi come criticare la manovra??? non si può assolutamente!!! Se Marquez sbatteva giù Rossi o Iannone (ma non Dovizioso) in una curva diversa da quella magari qualcosa noi italici-proRossi-e-i -suoi -amici la dicevamo vero??? Lo saranno pure spagnoli e maneggioni ma noi da ittaliani purosangue ci dividiamo pure tra fazioni le une contro le altre. Avesse fatto Biaggi a Rossi un “lavoretto” del genere chissà che succedeva!!!..finisco ricordando un episodio: in una gara di qualche anno fa Rossi sbatte giù Melandri senza tanti complimenti e cade anche lui, il commentatore televisivo che fa? Nulla o quasi dice della boiata fatta da Rossi in compenso si spertica sulla sportività del Dottore che si scusa con Melandri……come vede è sempre questione di punti di vista ovvero se tifiamo (o abbiamo interesse ed INTERESSI) verso chi sportella o chi è sportellato…..

  15. ma basta tirare in ballo Simoncelli. Con tutto il rispetto sia ben chiaro, però come pilota non valeva uno stivale di Marquez.

    • matteo on said:

      con tutto il rispetto del mondo secondo me ti sbagli,marco ha avuto poco tempo di mettersi in mostra però nelle classi minori dov’era limitato dal peso riusciva a fare belle gare quindi talento ne aveva da vendere Marquez è bravo è il nuovo talento emergente però diciamo che ha trovato sempre la pappa STRA pronta dalla DORNA dalla REPSOL e dall’HRC che hanno fatto di tutto per inserirlo coccolandolo e canalizzando il suo talento..(quando sei un team ufficiale con la moto più forte del mondo riesci in fretta a bruciare le tappe) ciò però non toglie che sia un grandissimo talento

  16. pierino sempre in piedi on said:

    Matteo, fammi capire. Marcquez va forte perche’ ha la moto ufficiale, mentre Rossi che HA SEMPRE AVUTO MOTO SUPER UFFICIALI, va (ANZI ADAVA) forte perche’ aveva il famosissimo “secondo nel polso” ? Tu che sai, fammi capire… Grazie!

    • Robyx on said:

      grandeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee!!!!!! finalmente uno che lo dice!!!!!!! ci voleva (purtroppo) la Ducati x dimostrare che anche Rossi con una moto modesta fa una figura modesta e per ora pure questa’anno con la yamaha ufficiale non è che proprio volti…

      • matteo on said:

        certo rispondo volentieri.. penso che tu mi abbia frainteso anche perchè forse non mi sono spiegato bene, ho già detto che Marquez è un fenomeno come pochi che è in grado di vincere subito GRAZIE ANCHE ad una struttura come HRC che ha incanalato il suo talento (se non ricordo male in un test in malesia gli avevano settato la moto male apposta per fargli capire come reagiva e per indirizzarlo nella messa a punto) e poi ha fatto molti più test invernali degl’altri che hanno debuttato negli anni precedenti, prendiamo BRADL gran talento anche lui, dato che vigeva la regola dei ROOKIE (eliminata per far debuttare Marquez) si è dovuto “accontentare” del team satellite di Cecchinello (GRANDISSIMO TEAM E STRUTTURA PROFESSIONALISSIMA) ma non al livello dell’ HRC infatti ci ha messo mezza stagione per capire l’elettronica e le gomme. per quanto riguarda Valentino basta a fare gli avvoltoi e i delatori, ha già dimostrato quello che doveva dimostrare andando in yamaha tempo fa sviluppandola e rendendola una moto che fa gola a tutti quando prima non la voleva nessuno. in DUCATI è stato diverso perché in giappone c’è un altra mentalità ascoltano il pilota e lo assecondano invece di continuare sulla loro strada e mettendolo in dubbio (lo dimostra il fatto che hanno riorganizzato l’organico). e poi questa filosofia del motore portante si è dimostrata inefficace anche il superbike

        • pierino sempre in piedi on said:

          Matteo… Mi spiace, ma non hai risposto!

          • matteo on said:

            se leggi bene ho risposto ma semplifico in breve senza confronti (ti invito cmq a rileggere bene) MARQUEZ è un talento ma riesce ad andar forte da subito perchè L’HRC è riuscita ad imbrigliare e incanalare il suo talento, di valentino che vogliamo dire ?? è sceso dal cavallo più vincente della storia è salito su un somaro e la reso uno stallone per citare Manzoni hai posteri l’ardua sentenza

          • matteo on said:

            scusa ho scritto HAI invece di AI chiedo scusa a tutti e mi vergogno per la somarata

  17. pierino sempre in piedi on said:

    Matteo matteo… Rossi e’ stato “disarcionato” (buttato fuori) dal cavallo vincente e ha detto che (per passione, non per soldi…)sarebbe andato ad ammaestraare il somaro che (tuttti i somari…) non erano riusciti a rendere vincente. Peccato che ha fatto molto peggio.. e tutti a dare addosso al povero somarello che con altri (meno pagliacci, piu’ umili e concreti)vinceva alla grande

    • Matteo on said:

      dalla Honda non è stato disarcionato anzi la honda gli aveva già riproposto il contratto e lui scelse yamaha se ti riferivi a ducati…beh non facciamoci illusioni che stoner è andato in terra tante volte dall’introduzione del monoscocca in carbonio e si era reso conto che la ducati non era più competitiva altrimenti non pensare che cambiava moto

  18. ma lasciatelo stare sto povero simoncelli … bravo ragazzo, buon pilota ma non aveva un briciolo della classe di marquez, ma neppure di pedrosa e lorenzo,

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

4.892 Commenti di spam bloccati finora da Spam Free Wordpress

I tag HTML non sono ammessi

Post Navigation