web counter
Mercoledì 22 Ottobre 2014
Italian English

QAT

AME

ARG

SPA

FRA
ITA

CAT

NED

GER
INP

CZE

GBR

RSM

ARA

JPN

AUS

MAL

VAL

AUS

ARA

NED

ITA

GBR

MAL
ITA

POR

USA

SPA

FRA

QAT

Stampa

Biaggi al Mugello sulla Ducati MotoGP!

Martedì 04 Giugno 2013 15:33 di Matteo Aglio - News

Max Biaggi e Jorge Lorenzo - GPOne.comNon è un mistero che da mesi Max Biaggi stia cercando di rimettersi tuta e casco e ritornare in moto e l’occasione l’avrà giovedì. Il Corsaro arriverà già domani sera al Mugello e per i due giorni successivi la pista è prenotata dalla Ducati per dei test sulla MotoGP. A Max sarà data l’opportunità di salire sulla Desmosedici, quella di Ben Spies, per un test di una giornata sul circuito toscano. Ufficialmente dovrebbe essere solo una occasione isolata, ma la possibilità per la Casa di Borgo Panigale di sfruttare l’esperienza del fuoriclasse romano è troppo ghiotta per lasciarsela sfuggire.

Questa prima prova potrebbe presagire nuovi scenari per il futuro, perché la Rossa ha grande bisogno di essere sviluppata e avere perso Spies per non si sa ancora quanto tempo rende tutto ancora più complicato. Michele Pirro dovrebbe sostituire l’americano, ma questo impegno lo costringerebbe ad avere meno tempo da dedicare ai collaudi, come ammesso anche da Vittoriano Guareschi. Difficili che possa usare la moto laboratorio in gara per il contingentamento dei motori: sostituendo Ben deve usare i suoi propulsori e impiegare la nuova D16 significherebbe doverne punzonare altri.

Ecco quindi che Biaggi potrebbe togliere le castagne dal fuoco. Max è un ‘ex’ pilota, ma da appena una manciata di mesi e ha continuato ad allenarsi come sempre, o forse di più. Le possibilità potrebbero essere quindi due. La prima, quella di ingaggiarlo come tester di lusso, mettendo sul piatto magari anche qualche wild card, la seconda invece potrebbe essere quella di fargli sostituire Spies. I rapporti, tra l’altro, fra il romano e Paolo Campinoti, proprietario del team Pramac, sono di lunga data in quanto il manager toscano era comproprietario  della squadra con cui Biaggi corse in MotoGP con la Honda nel 2003.

Avere Max dalla propria parte sarebbe in entrambi i casi un ‘plus’ importante. Il Corsaro ha doti di collaudatore innegabili e anche come pilota non se la caverebbe per nulla male. Il primo passo è stato fatto con il test del Mugello, gli altri potrebbero arrivare a breve.